Skip to content

FRIV-4.INFO

Non è mai stato così facile cercare file popolari. Qui puoi trovare film e musica assolutamente gratuiti

DISCOGRAFIA DEI POOH SCARICA


    Contents
  1. POOH - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
  2. Come scaricare album musicali gratis
  3. Pooh – Wikipedia
  4. Love Songs (Le più grandi canzoni d'amore dei Pooh)

Home CON I POOH CON friv-4.infoNETTI FOTO TOUR COMPONENTI BIOGRAFIA COMPARSE IN TV DISCOGRAFIA VIDEO TOUR DOWNLOAD STAFF. A chi non piacerebbe avere accesso, gratuitamente, a piattaforme che permettono di scaricare migliaia di album di tutti i generi?. Pooh, Discografia dei Pooh, Tutte le canzoni, Elenco dei brani, Roby Facchinetti, Valerio Negrini, Red Canzian, Dodi Battaglia, Riccardo Fogli, Stefano. Alcune canzoni di pooh Scarica le Attenzione le immagini e i contenuti che vedi su queste pagine sono solo a titolo dimostrativo, all'interno non troverai musica. Se vuoi scaricare album musicali gratis dalla rete BitTorrent, una delle reti P2P più usate al mondo, rivolgiti a qBitTorrent. Di che si tratta? Te lo spiego subito.

Nome: discografia dei pooh
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file:16.82 Megabytes

DISCOGRAFIA DEI POOH SCARICA

Nella realizzazione del disco i Pooh furono affiancati da un'orchestra sinfonica composta da 44 musicisti in gran parte provenienti dalla Scala di Milano, diretta da Gianfranco Monaldi. Fonte www. Nasce il giorno come ieri c'è più gente in città L'ho cercata come ieri ma lei dove sarà?

La canzone originale è in tonalità di FA minore. E io dovrei comprendere se tu da un po' non mi vuoi non avrei mai capito te ma da capire cosa c'è? Dovrei tornare a casa e poi se il fiato ce la fa parlarti del mio mondo fuori dei miei pensieri e poi scoprire che vuoi dormire che non mi senti più E io dovrei ma spiegami contro di me che cos'hai? Come se io non fossi io mi dici che te ne vai Son quello che respira piano per non svegliare te che nel silenzio fu felice di aspettare che il tuo gioco diventasse amore che una donna diventassi tu Noi due nel mondo e nell'anima la verità siamo noi Basta cosi e guardami!

Chi sono io tu lo sai! Noi due nel mondo e nell'anima e io dovrei comprendere la verità siamo noi Noi due nel mondo e nell'anima e io dovrei comprendere la verità siamo noi Noi due nel mondo e nell'anima la verità siamo noi.

Per quelli come noi La canzone è stata in realtà scritta e successivamente accreditatagli da Valerio Negrini per i testi e da Roby Facchinetti per la musica. Il brano è uno dei più aderenti alla filosofia beat scritto dai Pooh, oltre a ricoprire la mai riconosciuta importanza di essere la title-track del primo album del gruppo. In quel periodo incidere un 33 giri non era per niente usuale: era una specie di premio per il successo ottenuto con i 45 giri. È una bandiera dei miei anni Sessanta.

Ora non senti nessuna voce tra gli echi della sera. E una campana tra i monti racconta alla gente lontana di te che sei morto per niente lassù. Nella tua casa di pietra bruciata non han mai visto la neve. Ora sul muro é rimasta soltanto quella tua foto stringevi in mano il fucile.

E una campana in paese racconta a una donna che piange di quel tuo fucile che non servi a niente.

T'hanno ammazzato quasi per gioco per demostrare alla gente che tra quei monti la voce del tempo degli uomini uccisi non deve contare più niente. Era il tempo della canzone di protesta. Sull'onda dei folksingers americani, tutti ci trovammo d'un tratto a cantare contro la guerra, contro la bomba, contro il potere e contro il barbiere; ma noi italiani non avevamo nelle nostre chitarre un Vietnam reale e scottante, razzismi endemici o Presidenti che potessero innescare catastrofi planetarie.

Perchè non occuparsi, se il momento musicale portava in quel senso, delle cronache amare di casa nostra? In Alto Adige c'erano i terroristi che ammazzavano col tritolo i finanzieri italiani, la nazione ne era scossa e indignata e noi di questo dramma ne parlammo in musica, fieri se non altro di dimostrare che noi musicisti "beat" non eravamo solo un branco di insensibili e squinternati capelloni come molta opinione pubblica sbraitava.

Approdammo al Festival delle Rose, manifestazione in quegli anni appetibilissima, con tanto di diretta Rai; poche ore prima dell'esibizione fummo convocati inopinatamente da un arcigno funzionario della commissione di censura radiotelevisiva allora c'era anche roba simile e ci venne perentoriamente imposto, pena l'esclusione, di stravolgere il testo del brano, eliminandovi qualsiasi riferimento alla realtà, a partire dal titolo.

Il discografico da Milano, ovviamente solidale con quei signori, volle suggerire di suo pugno gli opportuni cambiamenti, riducendo quel nostro pezzo ad un'insulsa litania che si doveva intitolare "Le Campane Del Silenzio" e che, per buona pace di tutti, non significava più assolutamente nulla.

La copertina raffigura i cinque Pooh appoggiati ad un muro; sul retro vi sono le foto dei singoli componenti e le informazioni concernenti i musicisti e la registrazione del disco. Fu pubblicata anche come singolo nel Regno Unito dalla Brunswick nel Mi ricorda un po' Sandie Shaw". In alcuni testi erroneamente la canzone è accreditata a Valerio Negrini e Roby Facchinetti.

Istintivamente io e te You'll find out : La canzone potrebbe essere stata in realtà adattada per i testi da Valerio Negrini, nella continuità dei noti accordi con Armando Sciascia, ed è stata probabilmente registrata presso le Eliseo Edizioni Musicali; tuttavia non risulta presente in nessuna versione nell'archivio SIAE.

Vieni fuori Keep on running : L'adattamento italiano del testo è di Valerio Negrini e non di Maurizio Vandelli, come invece accreditato. La versione presente sull'album ha un arrangiamento musicale diverso rispetto a quella presente su Vieni fuori, primo singolo del gruppo, e in alcune delle raccolte pubblicate successivamente dalla Vedette Records e dalle sue successive emanazioni.

POOH - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Non è dato sapere al momento se la versione presente sull'album sia stata re-incisa dalla nuova formazione con Facchinetti e Fogli al posto di Gillot e Faggioli e nei credits dell'album vengono indicate come voci soliste quelle di Mauro Bertoli e Mario Goretti, contrariamente a quanto dichiarato recentemente da Mauro Bertoli in relazione al singolo, quindi è ipotizzabile che il diverso arrangiamento abbia visto anche avvicendarsi le voci all'interno del gruppo. Negli anni '60 era uno standard molto suonato dai gruppi beat, con testi in italiano diversi da questa dei Pooh, come sopra detto, o nella versione originale.

Nel buio I looked in the mirror : Il brano è la versione italiana di "I looked in the mirror", la B-side del singolo "Hey! Man Puppet" del cantante inglese Bob Morrison, del dicembre Brennero ' Si tratta del primo brano scritto ed interpretato da Roby Facchinetti, appena entrato nel gruppo insieme a Riccardo Fogli in sostituzione di Bob Gillot e Gilberto Faggioli.

Nessuno potra' ridere di lei Till the end of the day : La canzone potrebbe essere stata in realtà scritta da Valerio Negrini per i testi, nella continuità dei ben noti accordi con Armando Sciascia. Al riguardo non ci sono fonti certe e viene addirittura accreditata erroneamente a Negrini e Facchinetti in alcuni testi.

Infatti, come ai tempi prevedeva uno strano regolamento SIAE, crediti e proventi derivanti anche da successivi adattamenti in italiano di testi stranieri, andavano al primo traduttore. È la cover di "Till the end of the day" dei Kinks, scritta dal leader del gruppo Ray Davies e pubblicata come singolo nel per essere successivamente inclusa nel loro album "The Kontroversy Kink". La canzone è stata oggetto di numerose cover negli anni successivi alla prima pubblicazione.

Nell'insieme, le versioni cover avranno maggior fortuna: tra i brani che in seguito sarebbero stati eseguiti come tappe storiche del complesso si ricordano, oltre a Brennero '66, Nel buio, Vieni fuori e Quello che non sai; nel , in ogni caso, la band era ancora molto lontana dalle produzioni che più tardi la avrebbero vista protagonista di tanti e vari episodi di successo.

La seconda stampa del e con stesso numero di catalogo ha label nera. Nel la Raro! Records SR 5 ne ha stampata una copia in vinile picture. Nel a marchio Vedette è stato ristampato in vinile e con stesso numero di catalogo dell'originale. Per errore di Per quelli come noi e di Nessuno potrà ridere di lei sono state pubblicate due edizioni inedite.

Versione cassetta. Lei non vuol parlare più di te tu l'hai delusa e adesso che tu la vorresti ritrovar cercarla ancora non potrai mai ora che cosa farai?

Lei saprà scordare il tempo che era felice insieme a te ha scelto chi la seguirà e tu fermarla non potrai mai ora che cosa farai? Nel buio della stanza so che pensi a me e sfiori con le dita un viso che non c'è ma la notte finirà tutto il mondo ci vedrà e tutti domani sapranno che ho scelto te Se guardi lo specchio e vedi dietro a te un'ombra grigia ridere di te chiudi gli occhi e senti già che è diversa la realtà la notte si spegne e domani sarai con me Nel buio della stanza è entrato il sole ormai guardi le mie mani e ancora tu non sai che nessuno brucerà questa tua felicità quell'ombra è svanita e io sono vicino a te quell'ombra è svanita e io sono vicino a te nel buio sola non sei più tu stringi le mie mani e senti che è tanto lontana la notte ormai è tanto lontana la notte ormai.

Sono l'uomo di ieri perché oggi sei cambiata porti via quel che eri per me tienimi la vita Agli amici che chiedon di te dove sei andata non mi sento di spiegar che tu sei fuggita Non m'importa non m'importa di te non ti voglio più non ti cerco più perché Sono l'uomo di ieri perché oggi son cambiato dal momento che tu ormai te ne sei andata come sei cambiata Non m'importa non m'importa di te non ti voglio più non ti cerco più perché Sono l'uomo di ieri come sei cambiata Sono l'uomo di ieri come sei cambiata Sono l'uomo di ieri come sei cambiata Il disco Nel buio - Il brano è la versione italiana di "I looked in the mirror", la B-side del singolo "Hey!

Apparsa su singolo l'anno seguente a quello di pubblicazione dell'album, viene spesso da diverse fonti accreditata erroneamente a Van Morrison dei Them, tanto da aver convinto anche lo stesso Roby Facchinetti, che è ancora oggi convinto di quanto dichiarato nel commento seguente. È la cover di un pezzo inglese, I looked in the mirror dei Them di Van Morrison.

Come scaricare album musicali gratis

Era uno dei pezzi forti degli Slenders, il complesso in cui suonava Riccardo Fogli prima di entrare nei Pooh. Quando venne con noi chiese di continuare a cantarlo perché aveva parecchio successo ogni volta che lo faceva. Una curiosità è che Il buio mi fa paura Quando vien la sera , contenuta nell'album Contrasto del , fu l'unico pezzo di cui composi anche la musica". Tutti e due i brani di questo 45 giri sono destinati ad entrare nella storia del complesso.

Inizialmente il brano, scritto da quella che è destinata a diventare la coppia fissa di autori di gran parte dei dischi dei Pooh formata da Valerio Negrini e Roby Facchinetti, viene accreditato ad altri autori.

Oh, oh, piccola Katy oh, oh, piccola Katy oh, oh, oh! Piccola Katy, stanotte hai capito che carezzandoti ti hanno tradito e alle tue mani han negato il calore che si conquista in un'ora d'amore e in questo mattino di grigia foschia di colpa hai deciso di andartene via piccola Katy vai, vai, piccola Katy vai, vai, vai! Piccola Katy, fermati un momento e ascolta: Ti ricordi quel ragazzo ieri alla festa che ti guardava negli occhi senza parlare e che ti ha accompagnato mano per mano e ti ha detto soltanto "Arrivederci"?

Adesso, adesso lui sta sognando di te, e quando si sveglierà si accorgerà di volerti rivedere presto, molto presto. Piccola Katy, il mondo è buio, è cattivo, non è fatto per te, non andare, non gettare al vento i tuoi sedici anni favolosi! Vai, vai piccola Katy vai, vai piccola Katy vai, vai, vai!

Da notare che in chiusura del brano, si ascolta un brevissimo cenno di In silenzio e che il pezzo risulta incluso nell'album Contrasto con un altro titolo Il cane d'oro ed un testo completamente differente. Da notare che nella foto di copertina del gruppo compare per la prima volta Dodi Battaglia, da poco subentrato a Mario Goretti. La notte silenziosa Sono rimasto solo Chiudo gli occhi E penso a Penny. Ma una domenica alle sei Nacque l'amore mio per lei Nacque per non morire più Ma non ricordo come fu Che la conobbi allora.

Cerca cerca, la mia mano un giorno Cerca cerca, quelle notte Che vorrei dedicare a Penny. Una canzone, un disco e poi Tanti chilometri tra noi Tanta tristezza adesso che Non c'é più Penny davanti a me Chissà dov'é a quest'ora. La gente applaude intorno a me Ma non la sento e sai perché Questa canzone io vorrei Che ti raggiungesse dove sei Te la ricordi ancora?

Cerca cerca, la mia mano invano Cerca cerca, la tua mano che non c'é E penso ancora a Penny.

Potrebbe piacerti:MODELLO ICRIC DA SCARICARE

Buonanotte Penny, é tardi ormai La tua radiolina presto spegnerai Ma un altro disco adesso c'é Il mio disco che ho dedicato a te Che ti porterà qui vicino a me Il disco Attualmente tra i vinili più quotati sul mercato collezionistico, ha un valore che, per l'edizione del , si attesta attorno ai euro. I Pooh sono totalmente all'oscuro dell'operazione e, quando ne vengono a conoscenza, chiedono e ottengono il ritiro dal commercio del 33 giri e tornano nuovamente in studio per registrare l'album Memorie: da questo momento, nascono le prime insanabili divergenze con la Vedette, che porteranno il gruppo a sciogliere il contratto nel , quando in cantiere era previsto un quarto album con l'etichetta di Armando Sciascia.

Contrasto, per le caratteristiche di realizzazione, risulta essere un disco non omogeneo, non voluto e difatti mai riconosciuto dal gruppo che per lungo tempo non lo ha inserito nelle discografie ufficiali , pur avendo al suo interno due dei maggiori successi dei Pooh anni sessanta: Piccola Katy, destinata a diventare tormentone estivo e con gli anni cavallo di battaglia del gruppo, nonostante la casa discografica l'avesse declassata a lato B del 45 giri, ed In silenzio, un brano che si rifà alla melodia tradizionale italiana, riproposta più volte dai Pooh dal vivo e re-incisa successivamente anche da Riccardo Fogli in una versione rallentata che nell'introduzione ricorda Infiniti noi nel suo album del intitolato Riccardo Fogli.

Sempre in questo disco, ristampato su CD in diverse versioni e per la prima volta nel dalla On Sale Music di Italo Gnocchi, OSM , trovano spazio canzoni come Il cane d'oro, prima versione di Buonanotte Penny singolo del , con l'esordio vocale di un Dodi Battaglia appena diciassettenne , qui proposta con un testo e un arrangiamento molto diverso, La leggenda della luna, versione demo di quella che diventerà La fata della luna nel disco successivo, Mr.

Jack, un brano proposto in versione anni trenta, che riarrangiato e con un testo molto diverso verrà anch'esso registrato per Memorie con il titolo Waterloo '70 e con arrangiamento in stampo inglese, e Resto con lei, cover di Baby Let's Wait dei Young Rascals.

Chiude il disco una canzone strumentale, Contrasto, con musica attestata ad "H. Tical" in realtà lo stesso Armando Sciascia, essendo Facchinetti ancora non iscritto alla Siae , il cui tema sarà ripreso da Roby nel , integrandolo ad un altro brano impiegato durante i tour ed intitolato Un maiale per Ringo, per la composizione della suite strumentale del brano Parsifal. Nel è stato ristampato in vinile, mantenendo lo stesso numero di catalogo.

Bastava un attimo di più e adesso ce l'avresti tu ma tu non ti svegliavi mai, mettevi in fila i sogni tuoi e hai perso il cane d'oro Cent'anni di felicità ci son per chi lo troverà ma se tu crederci non vuoi, ti passa accanto e non lo sai e mai vederlo non potrai Cerca, cerca, tutto il mondo intorno cerca, cerca dove mai sarà, chissà, il cane d'oro?

Dice una leggenda che una notte se nel cielo ci sarà luna piena su dal mare oscuro sugli scogli un'ombra bianca apparirà passerà leggera Fata della luna, dove vai? Ieri tu mi lasciavi ridendo come mai ora non ridi più, no? Sono tutti intorno a te caro vecchio Mr. Caro vecchio Mr.

Jack stai pensando ai giorni che eran tutti amici sinceri anche quello che ora è con lei Anche se ti sembra impossibile tutto ha funzionato ormai ma ora vien la parte difficile: da domani cosa farai?

Pooh – Wikipedia

Cosa resta intorno a te caro vecchio Mr. Un odore stanco di fiori una casa vuota per te Ma tu fai silenzio ormai la tua strada già la sai hai avuto un bel funerale anche se ti è andata un po' male anche se ti è andata un po' male anche se ti è andata un po' male anche se ti è andata un po' male Troviamo Mary Ann, oltre che su questo supporto a 45 giri, anche fra i brani inclusi nel l'ormai famoso e rarissimo album Contrasto, pubblicato dalla Vedette all'insaputa del gruppo e subito dopo ritirato dal commercio su pressione degli stessi Pooh.

Mary Ann partecipa anche al Cantagiro del , piazzandosi alla non lusinghiera penultima posizione. I Pooh in un'immagine del Dice una leggenda Che la notte Se nel cielo ci sarà Luna piena. Su dal mare oscuro Sugli scogli Un'ombra bianca apparirà Passerà leggera. Tu che nelle notti profumate Passi e porti dietro a te Il silenzio. Fa che per un attimo La mia preghiera giunga fino a lei Lei saprà capire. Fata della luna Tu lo sai Quante notti ho pianto per lei Dite quant'è fredda La mia casa ormai Dille che ritorni da me.

Una nuova notte è scesa già Qualcuno chiama e vedo là Dietro i vetri.

Il suo viso gli occhi I suoi capelli Quelle bianche mani che Non ho mai scordato. Fata della luna Dovunque vai Parla tutto il mondo di noi La canzone silenziosa Che tu sai Canta tutto il mondo se vuoi. Johnny per Lisa faceva dei guai Lisa per Johnny faceva dei guai ma insieme un giorno non stavano mai, come mai? Oh yeah! In primavera più belli che mai erano i sogni, ma i sogni lo sai più di una notte non durano mai, tu lo sai, oh yeah! Nasce il giorno intorno a noi chiaro è l'orizzonte ormai mille sguardi freddi e lontani in un'alba senza domani un minuto e poi forse anche per noi solo il buio ci sarà Siam venuti fino qui ma nessuno sa per chi sembra tutto un incubo strano ed il mondo sembra lontano ma la realtà fredda tornerà quando il cielo brucerà Ci han portati sopra le nuvole poi ci hanno gettati qui dove i fiori muoiono subito e nessuno chiede per chi La mia casa sta laggiù dove il cielo è sempre blu dove il vento canta di sera la canzone di primavera la mia donna è là e mi aspetterà finché tutto finirà Ora il vento muove le nuvole e le porta via con se "morte" è la minaccia terribile ma che cosa resta di me?

Che cosa c'è dietro di me non m'importa ormai Porto con me lacrime che non ho pianto mai Ma dove sei, amore che non ho conosciuto mai? Solo nel mondo cerco qualcosa che non c'è più cerco il mio pianto ma gli occhi miei non san pianger più Ma perché il mondo gira intorno a me anche se lei non è più qui? Ma perché adesso in fondo agli occhi miei non vedo più l'ombra di lei? Solo nel mondo mi accorgo che non m'importa più del mio passato di tutto quello che non c'è più Ma perché il mondo gira intorno a me anche se lei non è più qui?

Che ti serve la vita se i soldi non hai? Gli anni '70 sono ormai alle porte. Sono gli anni che vedranno la band attraversare anche periodi burrascosi con dolorose separazioni e tensioni interne, ma sono anche gli anni dei grandi successi, quelli che li consacreranno come uno dei pochi gruppi capaci a distanza di tanto tempo a piazzare i loro dischi nelle hit parade. Possiamo considerare questo disco come uno spartiacque nella loro produzione.

Un'ultima annotazione: sull'etichetta del disco la parola Good bye è riportata in modo differente Goodby. Goodbye, ciao madama butterfly sul giornale ho letto che chiudevi gli occhi ieri alle tre Goodbye ho il tuo nome in gola sai ho giocato e ho perso te bimba di neve e dimmi perché Goodbye madama butterfly la nave ormai entrare in porto non vedrai goodbye madama butterfly come potrei adesso dirti che anch'io pensavo a te Fra noi, c'era quasi il mondo sai e in quel mondo egli è perché e allora andai lontano da te cercai, mille strade nuove e poi in un sogno gli occhi tuoi come due stelle li rivelai goodbye madama butterfly la terra ormai quelle due stelle coprirà Goodbye madama butterfly la porta è ormai hai chiuso in faccia per sempre ai sogni miei Goodbye, ciao madama butterfly con l'estate te ne vai rondine bianca non tornerai.

Nel esce su singolo Tanta voglia di lei, brano che ha una gestazione molto lunga attraverso la quale diverse volte si cambiano titolo e testo. Il brano viene iscritto sia al Cantagiro ormai in fase calante che al più importante Festivalbar ed è grande successo!

Sul retro troviamo Tutto alle tre che i Pooh inseriranno in versione inglese con il titolo di The suitcase nella raccolta Pooh Ti chiedo scusa, torna a casa amore Ed ecco che arriva Pensiero che esce un giorno prima della pubblicazione del loro primo album targato CBS Opera prima.

La forza di Pensiero è prorompente tanto da arrivare in pochissimo tempo al primo posto della hit parade, scalzando il mostro sacro Lucio Battisti con la mitica Pensieri e parole. Negrini rimarrà comunque a tutti gli effetti il quinto Pooh, continuando a firmare sino alla sua scomparsa, avvenuta il 3 Gennaio , insieme a Roby Facchinetti, gran parte della produzione dei Pooh.

Pensiero verrà anche rieditata nel in occasione della reunion che contempla anche i fuoriusciti Riccardo Fogli e Stefano D'Orazio che i Pooh hanno organizzato a conclusione della loro carriera ed in occasione del cinquantennale dell'attività del gruppo. Il disco A dispetto del titolo, non è la prima fatica discografica del gruppo, ma ne segna l'esordio con la nuova casa discografica.

È il primo edito da una casa discografica importante dopo i cinque anni passati sotto la Vedette di Armando Sciascia il gruppo aveva dovuto pagare una penale alla Vedette per accasarsi con la CBS. Il lavoro è arrangiato da Franco Monaldi che ha curato le partiture orchestrali con Roby Facchinetti, autore di tutte le musiche della band, mentre i testi sono affidati al genio creativo del batterista Valerio Negrini. L'album, sostenuto dall'imperante utilizzo dell'orchestra, è prodotto da un giovane Giancarlo Lucariello che voleva a tutti i costi produrre il gruppo dopo averlo sentito suonare dal vivo in un locale.

Che favola sei sei nata da un minuto qui negli occhi miei ma t'ho riconosciuto Tu sei la donna che inventai tutta per me la prima volta che sognai di fare l'amor Che favola sei peccato che hai già un nome quanto vorrei chiamarti proprio come chiamai la donna che inventai tutta per me la prima volta che sognai di fare l'amor Che favola sei mi guardi da un minuto ecco che tu m'hai già riconosciuto Sei come quella che inventai tutta per me la prima volta che sognai di fare l'amor Che favola sei Sono davanti a me stesso e vedo un viso qualunque e come sempre mi chiedo come faccia lei quando ritorno a casa avvilito del mondo a morire per me?

Love Songs (Le più grandi canzoni d'amore dei Pooh)

Alle nove in centro, ma perché questa strana voglia di vedermi questa strana cosa che ho aspettato tanto tempo? Alle nove in centro, ma perché sto correndo e mi domando se davvero è proprio vero che alle nove in centro vedo te? Fuori di me, un anno fa dissi "Basta! Non ti voglio più! C'è una vita che mi aspetta e non sei tu! Quella ragazzina che piangendo se n'è andata un anno fa o una donna sconosciuta?

Sto inventando l'attimo in cui vedo te Fuori di me un anno fa dissi "Basta! Volano sopra di noi rondini di platino Statue che somigliano a noi contro il cielo piangono E la gente rimasta ponti senza fiumi passerà chinando la testa che un viso ormai più non avrà È una terra desolata ed è la mia e non c'è la forza per andare via e la sabbia del silenzio copre ormai il diamante stanco che è negli occhi miei Bruciano carri d'argento sopra le piramidi Cenere vola nel vento chiude gli occhi agli angeli E la gente rimasta in caverne d'ombra resterà chinando la testa che le stelle in cielo più non sfiderà È una terra desolata ed è la mia e non c'è la forza per andare via E la sabbia del silenzio copre ormai il diamante stanco che è negli occhi miei È una terra desolata ed è la mia Ho camminato da solo nel grande bosco dei girasoli di pietra e in una bolla di luce di luna smarrita, stanotte ho risvegliato te.

Cadono in autunno i girasoli del mio giardino e una primavera stanca genera nuove pietre soltanto, ma oggi, amore mio, ho imparato da te il suono vibrante della mia voce, ho nella pelle, amore mio, il brivido meraviglioso della mia prima idea. A parte questa singolare caratteristica, a mio avviso, il singolo rimane uno dei più belli dell'intera produzione del gruppo lombardo del quale in questo periodo fa ancora parte Riccardo Fogli. Notevoli tutti e due i pezzi incisi sul 45, che confluiranno nel nuovo album in uscita nel successivo mese di settembre Alessandra.

Per la prima volta entra ufficialmente in formazione il batterista Stefano D'Orazio che sostituisce Valerio Negrini. Anche Noi due nel mondo e nell'anima, come Pensiero verrà reincisa nel in occasione della reunion finale dei Pooh.

E io dovrei comprendere se tu da un po' non mi vuoi non avrei mai capito te ma da capire cosa c'è? Dovrei tornare a casa e poi se il fiato ce la fa parlarti del mio mondo fuori dei miei pensieri e poi scoprire che vuoi dormire che non mi senti più E io dovrei ma spiegami contro di me che cos'hai? Come se io non fossi io mi dici che te ne vai Son quello che respira piano per non svegliare te che nel silenzio fu felice di aspettare che il tuo gioco diventasse amore che una donna diventassi tu Noi due nel mondo e nell'anima la verità siamo noi Basta cosi e guardami!

Chi sono io tu lo sai! Anche in questo caso la CBS stampa un numero di copie inferiori alle richieste del disco e sarà costretta ad una seconda stampa nella quale la copertina apparirà priva del titolo del brano principale.

Volevi, non volevi, chi lo sa? Volevo ma aspettavo e Ero proprio inutile? E pensa questo, amore mio questa serata l'ho voluta io questa allegria che mancava un po' nelle sere in casa tra di noi La cosa che ti avrei detto poi è che stasera, più che mai sentivo quanto eri grande tu e quanto il resto non contasse più E pensa questo, amore mio Acquista un album o una singola traccia.

Oppure ascolta il nostro intero catalogo con i nostri abbonamenti streaming illimitati di alta qualità.

Puoi scaricarli tutte le volte che vuoi. Scarica le app Qobuz per smartphone, tablet e computer e ascolta i tuoi acquisti dappertutto. Ha capeggiato i Talking Heads, registrato il punk funk e la musica sudamericana, ripubblicato tesori della world music, passato ore a pedalare nelle più grandi città del mondo e fatto decine di altre cose.

Ma cosa succede nella testa di David Byrne? Categorie: Tutto Back. Vedere tutti i generi I buoni affari. Vedere tutto il catalogo Musica Elletronica I buoni affari. Vedere tutto il catalogo Rap I buoni affari. Vedere tutto il catalogo Colonne sonore I buoni affari. Guardare tutto il catalogo Classica I buoni affari. Vedere tutto il catalogo Jazz I buoni affari. Vedere tutto il catalogo World music I buoni affari. Vedere l'intero catalogo Infanzia I buoni affari. Carrello 0 Il tuo carrello è vuoto.