Skip to content

FRIV-4.INFO

Non è mai stato così facile cercare file popolari. Qui puoi trovare film e musica assolutamente gratuiti

SCARICARE ZONE ALLARM


    Contents
  1. ZoneAlarm Free Antivirus+Firewall 11.0.038
  2. ZoneAlarm Free Antivirus+Firewall - friv-4.info
  3. ZoneAlarm Free Firewall
  4. Zone Alarm Firewall impostazione inatalare download gratuito - video tutorial

ZoneAlarm AV/Firewall version Released on 7/30/ ZoneAlarm Anti-Ransomware version Released on 3/2/ ZoneAlarm Free Firewall, download gratis. ZoneAlarm Free Firewall Imbattibile muraglia contro gli intrusi. Scarica ZoneAlarm Free Firewall per Windows. Scarica in modo facile e veloce i migliori software gratuiti. Clicca qui. Scaricare Zone Alarm Procurarsi la versione gratuita di Zone Alarm non è difficile ; la trovate spesso distribuita nelle riviste d'informatica, o la potete scaricare. Procurarsi la versione gratuita di Zone Alarm non è difficile; la trovate spesso distribuita nelle riviste d'informatica, o la potete scaricare direttamente dal sito di .

Nome: re zone allarm
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file:32.45 MB

SCARICARE ZONE ALLARM

Virus, malware e phishing sono sempre più sofisticati. Se si vuole proteggere il proprio dispositivo, è necessario utilizzare il software giusto, per evitare di trovarsi esposti a pericoli di vario tipo.

ZoneAlarm utilizza un antivirus con licenza Kaspersky, ed è in grado di rilevare ed eliminare la maggior parte delle minacce online, tra cui virus, spyware, trojan, worm, bot e altre. Le modalità di scansione sono personalizzabili, e consentono di definire il livello di protezione in base alle proprie esigenze.

Il software ha accesso in tempo reale a un database costantemente aggiornato, per garantire la protezione anche dai pericoli più recenti. Il servizio è inoltre dotato di un sofisticato firewall bidirezionale, il quale blocca le minacce online prima ancora che raggiungano il computer e intercetta gli hacker prima che abbandonino il sistema con i vostri dati più importanti.

Inoltre, ZoneAlarm offre anche un programma antivirus gratuito, in grado di garantire un livello minimo di protezione dai virus. Ecco alcuni ulteriori motivi per provare ZoneAlarm. Recensione Le minacce online diventano sempre più sofisticate e una semplice protezione antivirus non è più sufficiente. Proprio per questo motivo, è straordinario constatare la solidità dell'antivirus di ZoneAlarm, in grado di proteggervi da ogni sorta di attacco. Possiamo quindi affermare con certezza che ZoneAlarm svolge un ottimo lavoro nel rilevare ed eliminare ogni agente dannoso dal vostro dispositivo.

L'aspetto migliore di ZoneAlarm è che offre molto di più di un semplice servizio antivirus base. La presenza di un firewall è un enorme valore aggiunto, poiché consente di eliminare una grande quantità di malware prima ancora che raggiungano il dispositivo. Il Firewall ZoneAlarm è davvero il top di gamma: il suo rating è uno dei più alti sul mercato, per cui averlo incluso nel loro software è un enorme vantaggio.

ZoneAlarm Free Antivirus+Firewall 11.0.038

Anche la tecnologia anti phishing di ZoneAlarm è un'ottima caratteristica aggiuntiva. Al termine del download, il software eseguirà una scansione iniziale per verificare che sul dispositivo non siano già presenti virus o malware: in caso contrario, li rimuoverà e riavvierà il dispositivo per assicurarsi che il computer sia pulito prima dell'avvio.

Infine, questo software non rallenta il vostro dispositivo, ma funziona egregiamente in background, monitorando l'eventuale presenza di minacce esterne senza peggiorare le performance. In caso di problemi, riceverete una notifica; altrimenti, semplicemente non noterete neanche la sua presenza.

Lasciate attivate le caselle I want to register Zone Alarm so I can download updates e Inform me about important updates and news, che consentono a Zone Alarm di ricevere un avviso automatico quando esce una nuova versione del firewall che magari tura qualche falla di quella corrente. Cliccate su Next.

ZoneAlarm Free Antivirus+Firewall - friv-4.info

Se state aggiornando uno Zone Alarm preesistente, vi viene chiesto se volete fare un'installazione che erediti le impostazioni dello Zone Alarm preesistente Upgrade o se volete ripartire da zero Clean install. Nella schermata successiva, License agreement, viene presentato l'accordo di licenza in inglese.

Leggetelo, se sapete l'inglese, e poi accettatelo attivando la casella I accept the terms of the preceding License Agreement. Avviate l'installazione cliccando su Install. Sembra non succedere nulla, ma attendete con fiducia. Se state aggiornando Zone Alarm, compare l'avviso This is a security check from the Zone Labs security engine In pratica, Zone Alarm "vecchio" si è accorto che volete sostituirlo e vi chiede conferma di questa vostra decisione caso mai si tratti invece di un tentativo di disattivazione effettuato da un programma ostile.

Rispondete pertanto Yes. Dopo una breve pausa, inizia la copia dei file.

ZoneAlarm Free Firewall

Poi parte un sondaggio: rispondete scegliendo le risposte più pertinenti alle domande su come vi collegate a Internet, come pensate di cavarvela in fatto di sicurezza, quanti computer possedete o gestite, che tipo di computer proteggerete con Zone Alarm, eccetera. Al termine, cliccate su Finish. Compare la richiesta Setup is complete. Do you want to start ZoneAlarm now? In altre parole, l'installazione vera e propria del firewall è finita, e Zone Alarm vuole sapere se lo volete attivare subito.

Zone Alarm Firewall impostazione inatalare download gratuito - video tutorial

Rispondete cliccando su Yes. Configurare Zone Alarm A questo punto tocca sorbirsi un po' di pubblicità. La finestra di dialogo che compare è intitolata License Wizard; se non volete provare la versione Pro gratuitamente per quindici giorni e vi accontentate della versione gratuita, che è quella che descrivo qui, attivate Select ZoneAlarm e cliccate su Next. Nella schermata successiva, quella che inizia con "Within minutes Nella schermata che compare a questo punto, cliccate su Finish non su Next; fidatevi e poi su Done.

Fatto questo, Zone Alarm vi chiede di riavviare il computer. Accettate cliccando su OK. Se compare, saltatelo pure, cliccando su Finish. Non vi allarmate se compare un fumetto "Security Alert" che parla di "Changed program": cliccate ripetutamente su Allow per farlo scomparire temporaneamente.

Se compaiono altri allarmi, cliccate su OK. Ora finalmente siete a tu per tu con la schermata principale di Zone Alarm. Come noterete, è organizzata in modo diverso dalle tradizionali schermate dei programmi per Windows: non c'è una barra menu in alto. L'equivalente della barra menu è la banda gialla verticale a sinistra, dove trovate le sezioni Overview, Firewall, Program Control, eccetera. Ciascuna sezione è suddivisa in sottosezioni, identificate dalle linguette cliccabili in alto a destra.

Per esempio, nella sezione Overview potete cliccare su Preferences per regolare le impostazioni preferite di Zone Alarm. Se volete farvi un'idea di quanto siano frequenti i tentativi d'intrusione, lasciate attivata On l'opzione Alert Events Shown per qualche giorno; ma vi garantisco che vi stuferete molto presto di ricevere allarmi in continuazione e la imposterete a Off.

Qualunque sia l'impostazione che scegliete, verrete avvisati comunque se un programma del vostro computer tenta di uscire cosa che il firewall di Windows non fa: lascia uscire qualunque cosa. Le altre sezioni del programma possono attendere: è il momento di terminare la configurazione iniziale di Zone Alarm. Riducete a icona Zone Alarm, poi cliccate col pulsante destro del mouse sul pulsante di Zone Alarm nella barra delle applicazioni e scegliete Send to Tray.

Compare una finestra di dialogo di promemoria, nella quale potete tranquillamente attivare Don't show this message again e poi cliccare su OK. Tutto questo fa in modo che Zone Alarm sparisca dalla barra delle applicazioni e ricompaia come icona nell'area di notifica. Chiudete Windows e riavviate. Ora, finalmente, potete ricollegarvi a Internet in modo un po' più sicuro: Zone Alarm si avvia automaticamente e vi protegge.

Se avete installato il Service Pack 2, Zone Alarm viene riconosciuto dal Centro Sicurezza di Windows e disattiva automaticamente il firewall incorporato in Windows, prendendone il posto. Ora mi fermo un attimo a raccontarvi come funziona Zone Alarm e da dove prende il proprio nome. Gioco a zone Il nome Zone Alarm deriva dal fatto che il firewall divide l'universo informatico in due zone: la zona Trusted "fidata" , dove risiedono i computer di cui Zone Alarm si fida; la zona Internet, nella quale viene relegato tutto il resto dell'infido mondo dei computer, Internet compresa.

Per esempio, se avete un altro computer nella vostra rete locale e volete permettergli di condividere i file e le stampanti del computer sul quale avete installato il firewall, dovete dire a Zone Alarm di mettere l'altro computer nella zona Trusted.

Se non volete dare quest'autorizzazione e anzi volete impedire agli altri utenti della rete locale di sbirciare nei vostri file, non dovete fare nulla: Zone Alarm parte dal saggio presupposto che se non gli dite specificamente "fidati, questo è un amico", non si fida di nessuno.

Se cliccate su Firewall e scegliete la scheda Main, troverete due cursori che consentono di regolare il livello di paranoia delle due zone: l'impostazione normale della zona Internet è High alta , per rendere il vostro computer totalmente invisibile agli utenti ostili di Internet; l'impostazione standard della zona Trusted è invece Medium media , in modo che possiate condividere file e stampanti con altri computer della rete locale.

Se non volete condividere a livello di rete locale, potete impostare a High anche questa zona. Se non avete altri computer, non avete nulla da configurare in questa sottosezione.

Se invece avete uno o più altri computer collegati in una rete locale e volete consentire loro di superare il firewall e condividere file e stampanti, procedete come segue: Scoprite l'indirizzo IP del computer che volete indicare come fidato: se avete una rete locale probabilmente già sapete come si fa, ma comunque ve lo ricordo lo stesso.

Nel computer sul quale avete installato Zone Alarm, aprite la finestra del firewall e scegliete la sezione Firewall e la sottosezione Zones. Cliccate su Add e scegliete IP Address. Il computer che avete indicato verrà ora considerato come fidato. Se avete molti computer da rendere fidati, invece di specificare i loro indirizzi uno per uno potete specificare una gamma di indirizzi IP: quando cliccate su Add, scegliete IP Range e immettete l'indirizzo IP di partenza e quello finale della gamma che volete autorizzare.

Siate molto circospetti nel concedere fiducia.

Anche i computer della rete locale possono essere una fonte di infezione o di attacco, sia perché possono infettarsi e poi tentare di infettare voi, sia perché i loro utenti possono essere incompetenti o addirittura ostili. Capita più spesso di quanto possiate pensare che un collega faccia dispetti o venga a sbirciare o sabotare. In particolare, tenete presente che i dispositivi tramite i quali accedete a Internet non vanno considerati fidati.

Non è necessario mettere nella zona Trusted il modem, la scheda di rete, il router o l'access point se non sapete cosa sono, fa niente ; anzi, è altamente sconsigliabile. Protezione dell'e-mail Un'altra sezione da configurare subito è E-mail protection. Il suo scopo è filtrare gli allegati che vi arrivano nella posta e tentare di eliminare quelli potenzialmente pericolosi.

Dico tentare perché nella versione gratuita di Zone Alarm questa funzione è molto limitata: in pratica blocca soltanto alcuni tipi di allegati pericolosi gli script VBS, se vi interessano i dettagli tecnici. Tuttavia, dato che la sicurezza è una questione di difese multiple, tutto fa brodo, per cui ben venga anche questa piccola protezione in più.

Il grosso delle difese contro gli allegati infetti, comunque, spetta all'antivirus. Morale della favola: attivate la voce On di questa sezione. Autorizzazione dei singoli programmi Provate a collegarvi a Internet e a fare quello che fate normalmente al computer: inviare la posta, navigare nel Web, chattare con gli amici, eccetera.

Noterete subito che la musica è cambiata e che il vostro nuovo buttafuori digitale è molto attivo e sospettoso. La prima volta che lanciate per esempio un browser, infatti, Zone Alarm fa comparire un fumetto che avvisa di un tentativo di comunicazione non autorizzato o per meglio dire non ancora autorizzato e vi chiede se consentire la comunicazione o bloccarla. L'allerta con la dicitura New Program indica che Zone Alarm ha rilevato un tentativo di uscita di un programma che gli è sconosciuto lo sono tutti per forza di cose, se avete appena installato il firewall.

Notate che Zone Alarm, a differenza del firewall integrato in Windows, sorveglia anche i tentativi di uscita, anziché soltanto quelli di entrata.

Sappiamo che il programma che vuole uscire è Netscape perché Zone Alarm ne indica il nome dopo Do you want to allow "Vuoi autorizzare Ma il firewall ora vuole sapere cosa fare del programma che ha bloccato. A voi la scelta: autorizzarlo, ma solo per questa volta: cliccate su Yes.

La prossima volta che quel programma tenterà di uscire, Zone Alarm lo bloccherà ancora, segnalerà con la dicitura Repeat program che si tratta di un nuovo tentativo da parte di un programma che ha già incontrato, e vi chiederà di nuovo che fare.

Zone Alarm si ricorderà per sempre quest'impostazione per questo programma, salvo vostro contrordine, e non vi disturberà più con questa domanda la prossima volta che il programma tenterà di uscire. Alla prossima esecuzione del programma, Zone Alarm lo bloccherà di nuovo dicendo che non è la prima volta che tenta di uscire e chiedendovi ancora una volta cosa fare. Il firewall si ricorderà della vostra scelta, e la prossima volta che il programma tenterà di uscire, lo bloccherà immediatamente senza assillarvi con ulteriori fumettoni.

La scelta della risposta dipende ovviamente dalla natura del programma che sta tentando di uscire. Per esempio, se è il vostro programma di posta che sta tentando di collegarsi a Internet, vi conviene autorizzarlo in via definitiva.

Server traditore A volte il fumetto di Zone Alarm ha una banda blu e reca la dicitura Server program. In tal caso, la prudenza deve essere massima. Un server è infatti in questo contesto un programma che accetta comandi dall'esterno. Internet Explorer o il vostro programma di posta, per esempio, non sono server, perché sono loro a prendere l'iniziativa di chiedere dati all'esterno o di spedirli in gergo tecnico sono client.

Un programma server, invece, rimane in ascolto in attesa di un'iniziativa esterna. Molti componenti regolari di Windows si comportano in questo modo, ma lo fanno anche praticamente tutti i programmi ostili: restano in attesa di ordini dal loro oscuro padrone.

In altre parole, avere un programma che è permanentemente in attesa di comandi dall'esterno è sempre e comunque una Pessima Idea, perché offre un appiglio agli aggressori.