Skip to content

FRIV-4.INFO

Non è mai stato così facile cercare file popolari. Qui puoi trovare film e musica assolutamente gratuiti

SCARICA VIDEO DA MOODLE


    Bentrovati,. sono appena entrata in questa comunità e spero di non assillarvi con troppe domande. Sto costruendo un sito aziendale per dei corsi per il. È possibile scaricare i video in formato Flash da Internet? Si può fare gratis? Esistono estensioni che consentono di riuscirci direttamente dal browser? Queste. La maggior parte del traffico Internet viene effettuata facendo lo streaming di video online, in cui YouTube fa la parte del leone. Oltre ore di contenuti video. SCARICA VIDEO DA MOODLE - Anche se si supera il budget, potrebbe essere una buona soluzione? Quale potrebbe essere un'altra soluzione? Permalink. La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la presentano quindi come normali pagine Web) sia da file da scaricare anche di.

    Nome: video da moodle
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:37.33 Megabytes

    SCARICA VIDEO DA MOODLE

    Ecco istruzioni e link per il download per Moodle 1. Poi tornate qui e vedete quali sono le piccole differenze da adottare per Moodle 1. Seguite poi le istruzioni per la creazione delle tabelle del database già descritte nell'articolo per Moodle 1.

    Ricordatevi che per vedere in azione le nuove funzioni del forum, dovete creare un forum con il tracciamento abilitato e impostare la vista per oggetti. Modulo Chat Fate esattamente quanto già descritto nell'articolo per Moodle 1. Modulo Instant Messenger Fate esattamente quanto già descritto nell'articolo per Moodle 1.

    Fleo scusa, sono di nuovo io. Ciao Fleo!!! Ogni tanto ti incontro con piacere! Vorrei istallare la tua chat e ho la versione 1.

    Bastano nome e descrizione. Il Forum è versatile e lo consente. Gli studenti comunicano con il docente e fra di loro. Possibile dividerli in gruppi. Gli studenti collaborano, esplorano, discu-tono e scrivono argomenti. Per attività di raccolta risorse o per presentare informazioni. Le impostazioni predefinite vanno bene. Consigliata la visibilità. Da usare per. Meglio farli aggiungere agli studenti. Il Glossario è versatile e lo consente. Gli studenti leggono, commentano e votano i termini.

    Ma la classe raccoglie articoli, risorse, etc. Per presentare informazioni ad albero o per auto valutazione. Pianificare prima la lezione.

    Vale lo sforzo, comunque.

    In relazione:GAMEFORGE SCARICARE

    Ottimo per presentare informazioni in modo strutturato e guidato. Utilizzabile per test ramificati, simulazioni, studi di caso, gioco di ruolo. Questa è un'attività individuale, non di gruppo. Per presentare contenuti e verificare la memorizzazione. Ottimo per presentare contenuti multimediali e animazioni. Possibile includere domande e inte-razioni complesse. Questa è una attività individuale, non di gruppo.

    Per la verifica dell'apprendimento, formativa o sommativa. Ostico e prende tempo. Da impostare il quiz, poi le domande. Valutare se usare le categorie. Strumento di valutazione, inadatto ad erogare contenuti. Possibile l'auto-valutazione. Suggerimento: perché non usare il Forum o il Wiki?

    Per chiedere l'opinione degli studenti, anche sugli argomenti del corso. La Scelta serve per verificare o interrogare gli studenti su un argomento. Suggerimento: perché non usare il Forum o la Chat? Suggerimento: perché non usare Forum, il Glossario o il Wiki?

    Raccoglie dati dagli studenti riguardo l'intervento formativo in itinere. Lo strumento Sondaggio non è adatto all'erogazione di contenuti. Si usa per ottenere feedback sull'andamento del corso, per migliorarlo. Consente una comunicazione a una via, da studente a docente. Aiuta indirettamen-te lo studente ad Analizzare e Valuta-re l'apprendimento. Tool esterno. Per connettersi ad una attività di apprendimento di terzi.

    50 Sfumature di Moodle!

    Richiede l'accesso allo strumento esterno prima dell'impostazione. Dipende dallo strumento cui ci si connette: potrebbe essere qualunque cosa. Possibile, se lo strumento fornisce opzioni di interazione e comunicazione. Possibile, se lo strumento è un ambiente collaborativo, come Mediawiki. Potrebbe essere qualunque cosa, a seconda dello strumento.

    Come inserire contenuti e attività

    Consente la creazione collaborativa di una o più pagine. Da impostare per gruppi o singoli. Difficile da domare.

    Serve formazione. Da usare come sito informativo. Modifiche consentite solo ai docenti o a tutti. Il Wiki è versatile e lo consente. Inadatto per dis-cussioni. Adatto per brainstorming, scrittura collabo-rativa, planning Gli studenti collaborano, esplorano, discutono e scrivono argomenti. Per raccogliere e valutare il lavoro degli studenti, con o senza peer review.

    Necessita pianificazione e tempo. Si devono impostare 4 fasi. Per questo obiettivo è meglio usare un altro strumento. Si verificano gli studenti per i loro contributi e per la loro valutazione dei lavori altrui.

    Consente un feedback ma l'interazione è comunque limitata.

    Non sono possibili Workshop di gruppo. Usare il Forum o il Wiki. Facile quanto allegare un file a una e-mail. Ma i doc devono essere autoconsistenti. Solo i docenti possono caricare files. Decisamente uno strumento a una via. Possibile usarlo per esercitazioni e poi raccogliere elaborati tramite Forum o Compito. Non è una attività di apprendimento, ma trasferimento di informazioni. Ma il doc deve essere autoconsistente. Crea una serie di pagine web. È un plugin standard da Moodle 2. Facile, basta creare la serie di pagine con l'editor HTML, anche con file multimediali.

    Utile per presentare info agli studenti.

    Formazione per piattaforma MOODLE

    Si stampa la pagina o il libro intero. Possibile, incorporando strumenti interattivi 2. Basta linkare a strumenti esterni es. Google Calendar, gruppi, wiki.

    Crea una pagina web in Moodle. E' una delle migliori estensioni per browser che mai installerete su Chrome o Firefox. L'uso è semplicissimo: vicino alla barra degli indirizzi del browser viene aggiunto un pulsante. Ogni volta che incapperete in un video che vi interessa, cliccatelo e e verrà scaricato. Anche 4K Video Downloader è semplicissimo e di utilizzo immediato, ma è un programma a sè stante. Dopo qualche secondo di elaborazione, vi verrà proposta la risoluzione alla quale scaricare il filmato.

    Ovviamente, a risoluzione più alta corrisponderà un tempo maggiore per il download. Molto interessante la possibilità di incollare anche intere playlist di YouTube o canali, per scaricare tutti i video disponibili contemporaneamente.

    Si possono scaricare anche sottotitoli e annotazioni. Uno dei più popolari downloader, purtroppo è disponibile solo per Windows. Basta inserire la URL e il programma fa tutto da solo o quasi. E' simile a Freemake, con una piccola fondamentale differenza: fornendogli la URL del video, il programma si mette a scansionare la pagina per rilevare tutti i video in essa incorporati, lasciando a voi la scelta di quale scaricare.

    L'aspetto simpatico di JDownloader è che non vi serve la URL diretta di un video specifico presente nella pagina, perchè ve lo fornirà il programma stesso.

    È possibile aggiungerne degli altri semplicemente cliccando su Iscrivi utenti.

    Alla stessa schermata si accede direttamente dal corso, cliccando sul pulsante Partecipanti nella dashboard a sinistra e poi su Iscrizioni nel menu che compare cliccando sul pulsante a forma di ingranaggio a destra. Ovviamente si possono definire i vari ruoli: gli studenti vanno aggiunti come Studente , ma è anche necessario aggiungere almeno un utente docente, con il ruolo Docente oppure Manager.

    Viene visualizzato il nome abbreviato del corso. Per evitare danni, quando si entra in un corso lo si visualizza in sola lettura. Se si vogliono apportare modifiche bisogna cliccare sul pulsante a forma di ingranaggio a destra e scegliere la voce Attiva modifica.

    Quando si vuole fare una lezione si utilizzano delle risorse: la finestra che appare ne offre molte.

    La soluzione più generica è probabilmente Pagina. Quando si crea una pagina è necessario specificare un nome, e volendo anche una descrizione per tale pagina. Fondamentalmente, questa è la lezione per gli studenti, quindi si scriverà un testo che spiega qualche concetto.

    Si possono anche integrare nella pagina immagini, file, e filmati. Per aggiungere un filmato si clicca sul pulsante Media. Infine si clicca su Inserisci media. Per salvare la pagina e visualizzare si clicca su Salva e visualizza.

    Quando si visualizza la pagina appena creata è possibile far partire il filmato cliccando sul riproduttore multimediale: nel giro di qualche secondo il video di YouTube partirà, esattamente come lo vedranno gli studenti. Ovviamente si deve poi valutare lo studente per verificare se abbia capito qualcosa dalla spiegazione. Esistono molte opzioni per valutare uno studente, ma la scelta migliore è in genere Quiz. Anche i quiz devono avere obbligatoriamente un nome, ma non è fondamentale che abbiano una descrizione.

    Spuntando la casella Ordinamento casuale , le varie domande verranno presentate in modo random per rendere più difficile la copia agli studenti. Esistono tanti tipi di domande diverse. La più comune è probabilmente la Risposta multipla. Quando si realizza una domanda a risposta multipla si deve indicare un nome per la domanda: tale nome sarà utile poi al docente per identificarla mentre si correggono i vari risultati degli studenti.

    Ovviamente si deve poi scrivere il testo della domanda. Si possono indicare varie alternative, in genere almeno 3.