Skip to content

FRIV-4.INFO

Non è mai stato così facile cercare file popolari. Qui puoi trovare film e musica assolutamente gratuiti

NERO 6.6 0.18 SCARICA


    Nero Burning Rom a · Nero Burning Rom · Nero Burning Rom · Nero Burning Rom · Nero Burning Rom Scarica Nero. Download rapido e sicuro. Scarica l'ultima versione dei migliori software, giochi, programmi e app del Nero General CleanTool Programma per organizzare i propri file multimediali. 6. Voti Download. Scarica Pitch Black Wallpaper per Nokia 6, versione: per il tuo dispositivo 6 Imposta uno sfondo nero come il tuo smartphone o tablet. Scarica gratis Cal per tablet o smartphone Android, dimensioni del file: MB, Cal caricato: /22/01 dimensioni: MB. Android +. numeri seriali per nero 6 numero seriale nero express numeri seriali nero burning rom. da scaricare software, download, mp4skins per nero media playerlogiciels x Nero Messaggio: cerco il numero seriale di nero burning

    Nome: nero 6.6 0.18
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:21.37 MB

    NERO 6.6 0.18 SCARICA

    Anche quando parte il auto-play che mi chiede con cosa lo voglio aprire sopra c'è scritto CD. Se provo ad aprirlo, lo apre e mi fa vedere l'interno del DVD che avevo masterizzato l'altro giorno, ma se cerco si masterizzare un'altro dvd, il programma mi dice che non va bene.

    Un'altra cosa era, fino all'altro giorno riuscivo a masterizzare dei film in formato. Uso Nero 6. Alcuni file avi non te li accetta per via di codec che magari non sono installati o non sono condivisi con nero. Se vuoi fare dvd da file avi ci sono programmi migliori e più veloci di nero vision Per quanto riguarda il masterizzatore che non riconosce i dvd come cd puoi provare un aggiornamento del firmware se c'è Ma come Firmware cosa devo installare?

    Prima di tutto devi vedere la versione che hai installato tu del firmware Un riavvio del pc per ogni aggiornamento.

    Più di un semplice lettore PDF Organizza, annota, condividi gratis! L'installazione di un altro APK non è più necessaria! Si tratta di problemi di compatibilità storica con i dispositivi con Android 2. Purtroppo abbiamo ricevuto alcuni commenti da una stella per questo :- Lo straordinario SmartQ Reader ti offre il visualizzatore PDF più veloce di sempre. Con esso puoi accedere facilmente ai tuoi documenti PDF da quasi tutti i dispositivi Android.

    Anche l'esperienza di lettura è stata notevolmente ottimizzata per telefoni e tablet moderni. L'annotazione, il ritaglio delle pagine e la condivisione non sono solo utili e convenienti, ma offrono anche molto divertimento. Il file manager integrato ti aiuta a organizzare i tuoi documenti e a sincronizzarli in modo sicuro su Internet. L'obiettivo finale per noi è creare un potente lettore PDF, professionale e facile da usare.

    Stiamo lavorando sodo per renderlo sempre migliore. Potente ma comodo da giocare - Seleziona il testo per copiare, evidenziare, cercare, tradurre, condividere e molti altri. Disegna sullo schermo per selezionare i tuoi contenuti preferiti, invia via e-mail o weibo, eccoti. Organizza i tuoi documenti, sincronizza in modo sicuro - Vista scaffale, visualizzazione elenco, un browser di file incorporato.

    Puoi sempre individuare il tuo documento molto rapidamente. Categorizzali semplicemente "trascina e rilascia". È possibile bloccare una categoria per l'accesso non autorizzato. Supporto della piattaforma: La maggior parte dei dispositivi con Android 2.

    Tuttavia, i telefoni con schermo x-small x o meno non sono ancora completamente supportati. Supporto linguistico: Al momento supportiamo solo inglese e cinese semplificato.

    Scribus supporta tutti i formati grafici più diffusi. Nella conversione in. Le caratteristiche più interessanti del programma sono: 1 la possibilità di inserire immagini, testi, grafici e disegni in qualsiasi punto della pagina senza alcun problema, quando operazioni analoghe tentate in normali wordprocessor danno spesso risultati deludenti; 2 la disabilitazione, in fase di composizione, dei font di scarsa qualità presenti nel sistema; 3 la definizione e l'uso di pagine "mastro"; 4 la possibilità di sviluppare i contenuti e disporre gli oggetti su più livelli; 5 la possibilità di unire più elementi, in modo da renderne omogenee, quando necessario, le proprietà.

    Data l'importanza di questo programma all'interno delle comunità scolastiche è conveniente riportare una descrizione abbastanza accurata degli strumenti presenti e delle principali procedure previste. Anzitutto, quando si crea un nuovo documento con Scribus File - Nuovo appare una finestra di dialogo in cui si possono operare diverse scelte: 1 formato del documento Pagina singola, Doppia facciata, Pieghevoli 3 falde, Pieghevoli 4 falde ; 2 dimensioni e orientamento della pagina; 3 margini Sinistro, Destro, Superiore, Inferiore ; 4 numero di pagine e unità di misura predefinita; 5 presenza e definizione di colonne.

    Nelle pagine possiamo inserire cornici di testo, cornici immagine, tabelle, 18 forme diverse, poligoni, linee, curve di Bezier, linee a mano libera. Ogni elemento inserito ha le sue proprietà modificabili; e proprio il Pannello proprietà costituisce il cuore di Scribus. Alle immagini inserite è possibile applicare direttamente nel programma una serie di effetti tasto destro del mouse - Effetti Immagini , senza dover ricorrere a un programma di fotoritocco esterno. L'editor di testo tasto destro del mouse - Modifica testo è un completo programma di videoscrittura altro pregio di Scribus , presenta diverse interessanti funzioni riguardanti lo stile del testo testo sottolineato, barrato, contornato, ombreggiato; sottolinea solo le parole; pedice; apice; tutto maiuscolo; maiuscoletto , permette l'inserimento di caratteri speciali, citazioni, spazi, interruzioni, legature, e gestisce i font in modo ottimale.

    Tuttavia PagePlus SE www. Le immagini e i testi sono disposti in cornici separate ed è abbastanza agevole produrre volantini, cartoline, striscioni, poster dall'aspetto semi-professionale. PagePlus SE permette: 1 la gestione delle tabelle; 2 l'inserimento di numerose forme modificabili tra cui stelle e spirali ; 3 la correzione automatica e la modifica artistica dei testi con colorazioni, sfumature e riempimenti ; 4 la definizione e l'uso di pagine mastro.

    Tra i programmi commerciali va citato AmicoPrint , della Garamond www. Il software unisce testi, clipart, disegni e fotografie in modo da formare vivaci libri divisi per capitoli e sezioni e arricchiti da cornici artistiche. Sono a disposizione degli utenti diversi modelli con spazi appositamente predisposti per accogliere le immagini. La struttura del nostro progetto è rappresentata sulla sinistra e ci aiuta ad orientarci nel documento e a definire le proprietà di ogni pagina.

    Con le sue 35 librerie grafiche in formato.

    Interessanti in ambito educativo sono, oltre alla libreria "Diagrammi di flusso", anche le librerie "Assortito", "Cronogramma", "Mappa, Isometrica", "Mosaico", "Scala" e "Varie", tutte contenenti immagini scalabili. Tra le numerosissime funzioni presenti, è sufficiente segnalare quelle selezionabili in alto nella finestra degli strumenti indipendente dall'area di lavoro : 1 modifica oggetti; 2 edita testi; 3 ingrandisci; 4 scorri il diagramma; 5 testo; 6 casella; 7 ellisse; 8 poligono; 9 superficie di Bezier; 10 linea; 11 arco, 12 linea a zig-zag; 13 polilinea, 14 curva di Bezier; 15 immagine; 16 outline.

    Tutti gli oggetti possono essere inseriti in qualsiasi colore selezionato e con le linee in 5 spessori differenti. Diagram Designer crea diagrammi ER, UML e di flusso, sequenze di diapositive e schemi generici, e importa ed esporta in. Nella costruzione dei disegni ci aiuta un'ampia libreria di oggetti predefiniti ma personalizzabili a piacere dagli utilizzatori : basta trascinarli nell'area di lavoro, modificarli opportunamente aggiungendo ad esempio il testo necessario e unirli con frecce e collegamenti.

    Oltre agli elementi della libreria predefinita sono inseribili negli schemi linee, frecce, connettori, curve, testi, ellissi e rettangoli. Per ogni oggetto inserito è possibile formattare e modificare il testo Tasto destro del mouse - Modifica testo e operare sulle proprietà Tasto destro del mouse - Proprietà. Tra le proprietà generali possiamo modificare i valori e i dati relativi a: nome, testo, allineamento orizzontale e verticale, margine del testo, posizione e dimensioni sinistra, sopra, larghezza, altezza , ancoraggi.

    Modificando le proprietà di stile si definisce invece l'aspetto degli oggetti in ordine a: 1 larghezza delle linee; 2 colore di riempimento, del testo e delle linee; 3 smussature. Il programma consente infine: 1 la visualizzazione dell'albero degli oggetti e la loro ombreggiatura; 2 la distribuzione degli elementi su 3 strati sovrapposti colorabili diversamente ; 3 due modalità di anteprima del disegno; 4 l'impostazione di un carattere font di default per il documento.

    Dia è sicuramente il software per mappe più completo, mentre Diagram Designer si segnala per la facilità d'uso, per la sua stabilità e velocità e per le minime risorse di sistema e di spazio richieste. Con Diagram Designer anche l'utente più inesperto potrà creare subito diagrammi e schemi senza problemi, per cui questo software appare sicuramente il più indicato per un uso didattico.

    Per ognuno dei sistemi indicati è stata sviluppata anche una versione "Lite" adatta a PC obsoleti o comunque meno performanti e ai netbooks di recente diffusione. Flessibile e potente, CMap Tools, sviluppato sulla base degli studi di Joseph Novak dall'Institute for Human and Machine Cognition della Cornell University of West Florida, permette la creazione di mappe concettuali nodi e relazioni tra nodi semplici o complesse, che poi possono essere condivise con altri utenti direttamente sul web.

    Cliccando sulle cartelle presenti in "Cmap in rete" si possono invece prelevare, usare e modificare mappe già pronte e messe in comune da utenti di tutto il mondo.

    Ogni mappa creata o aperta viene visualizzata in una finestra indipendente. Il doppio click del mouse su un punto dell'area di lavoro produce la creazione di un "Nuovo concetto", per il quale si possono definire in un'apposita finestra delle proprietà : 1 il tipo, le dimensioni, lo stile, il colore, il margine, l'allineamento del carattere di testo utilizzato; 2 il colore, l'ombra, la forma, l'allineamento, l'estensione e l'immagine di sfondo dell'oggetto; 3 il colore, lo spessore, la forma, la direzione, le punte delle frecce e la connessione delle linee.

    Il doppio click del mouse sul "Nuovo concetto" creato determina la modifica del testo. Da un "concetto" si possono creare facilmente delle "proposizioni", cliccando con il tasto sinistro sul concetto e cliccando ancora sul rettangolo con le due frecce che appare in alto. Tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, basta muoverlo per ottenere un nuovo concetto unito al precedente da una freccia e da un rettangolo di collegamento, contenente una "frase legame". Le linee di connessione possono essere trattate come oggetti veri e propri, quindi modificate utilizzando tutte le opzioni presenti nella sezione "Linea" della finestra delle proprietà associata Stili.

    Naturalmente gli altri strumenti e le altre opzioni disponibili sono innumerevoli. La notevole quantità di schemi prodotti in tutto il mondo dimostra come CMap sia il programma più amato dagli operatori scolastici di qualsiasi provenienza.

    In Italia Cmap Tools è sicuramente il software più usato nelle scuole e università per la produzione di mappe concettuali e rappresenta ormai uno strumento indispensabile per gli insegnanti. Gli unici limiti del programma possono essere individuati nella discreta richiesta hardware e nella farraginosità delle operazioni di importazione delle risorse.

    Le mappe mentali create possono essere rappresentate graficamente con struttura ad albero ed esportate in numerosi formati, tra cui. L'interfaccia è molto diversa, e probabilmente più ordinata, rispetto a CMap Tools: i comandi e gli strumenti più utilizzati sono posti tutti sotto forma di piccole icone in alto in una barra orizzontale.

    Un'altra barra, questa volta verticale e scorrevole, è posta a sinistra e contiene tutti i simboli oltre 70 che è possibile inserire all'interno dei nodi e sottonodi accanto ai relativi testi. L'inserimento degli oggetti è piuttosto intuitivo e veloce, mentre alcune difficoltà si incontrano nella modifica delle loro proprietà.

    Per la realizzazione di mappe statiche da stampare o da proiettare alla Lavagna Interattiva Multimediale è preferibile invece adoperare CMap Tools, con cui si possono senz'altro creare disegni più accurati e presentazioni più dinamiche. Si tratta di un gestore di mappe mentali con un'interfaccia piuttosto pulita e chiara. Molto semplice da usare, Edraw Mind Map mette a disposizione degli utenti numerose funzioni: 1 esportazione delle mappe in formato immagine.

    Il limite maggiore appare proprio l'assenza di una versione localizzata italiana. Una mappa editabile creata con Edraw Mind Map e dedicata allo studio delle regioni italiane strategiedimamma. VUE cioè Visual Understanding Environment ha la particolarità di raccogliere e accogliere nelle proprie mappe contenuti nei formati più eterogenei: immagini, video, files.

    Scritto in Java, il programma permette il salvataggio in. Una completissima guida a VUE è disponibile a questo indirizzo: www. Colpisce la massima libertà lasciata all'utente di organizzare le proprie idee e informazioni attorno a nodi principali. Si possono inserire allegati, collegamenti a grafici, nodi con nuvole e molto altro.

    L'implementazione oculata dei tasti funzione F1, F2, Alcune caratteristiche sono particolarmente interessanti: 1 si possono usare date non standard e creare eventi extra rispetto alla nascita e alla morte viaggi, eventi particolari ; 2 è possibile il calcolo automatico dell'età delle persone anche non avendo tutte le loro specifiche anagrafiche; 3 a ogni evento si possono allegare immagini, audio e video; 4 sono presenti numerosi tipi di report; 5 c'è un uso esteso di schemi e diagrammi.

    Le mappe vengono create semplicemente premendo il tasto TAB, mentre il tasto INVIO viene utilizzato per inserire argomenti topic principali e secondari. Le mappe create vengono inserite in fogli, a loro volta organizzati in cartelle di lavoro, che poi costituiscono il già nominato documento.

    L'uso di software professionali molto costosi Finale, Sibelius, Cubase non sempre rappresenta la soluzione migliore per gli operatori scolastici; e gli stessi alunni, posti di fronte a programmi complessi e specialistici, difficilmente si avvicineranno al mondo affascinante della composizione audio e midi.

    La nostra attenzione si concentrerà quindi sui prodotti freeware e open source più facili da utilizzare per la creazione e modifica di suoni e files midi e poi su diverse utilità sempre gratuite per la manipolazione e conversione delle varie risorse audio. Saranno riportate tuttavia le caratteristiche di alcune applicazioni commerciali Cakewalk Pro Audio, NoteWorthy Composer, Band-in-a-box, GnMidi particolarmente interessanti dal punto di vista didattico e probabilmente non sostituibili completamente da programmi gratuiti dello stesso tipo.

    In generale i due formati più diffusi sono. L'interfaccia grafica è molto chiara e l'utilizzo è intuitivo anche per utenti inesperti. Con Audacity è possibile: 1 registrare, riprodurre, modificare e mixare files audio; 2 intervenire su vari parametri volume, velocità, intonazione, compressione, normalizzazione ; 3 esportare i suoni e i brani in formato.

    Tra gli effetti avanzati applicabili da Audacity ricordiamo quelli di eco, esaltazione dei bassi, wha wha , phaser, riproduzione al contrario.

    Naturalmente non è necessario conoscere tutti gli strumenti forniti nel programma: nella maggior parte dei casi ci si limiterà alle operazioni basiche: riproduzione, registrazione, selezione, taglio, conversioni tra formati, modifica di intonazione, velocità e volume. Dal punto di vista educativo, grande importanza ha la funzione di registrazione attraverso il microfono, funzione a cui sono legate diverse possibili attività didattiche: importare le voci dei bambini come guida in un esercizio, mettere su CD le esecuzioni canore natalizie dei vari gruppi classe, catturare suoni ambientali, cantare su una base musicale, innalzare il tono di un brano, verificare i problemi di lettura degli alunni, creare un archivio podcast, preparare didascalie audio per le diapositive di una presentazione, ecc.

    Il nuovo contenitore multimediale libero. Il formato midi, rimasto pressoché inalterato dagli anni Ottanta del secolo scorso, corrisponde a un vero e proprio linguaggio informatico, per cui una serie di specifiche tecniche originano un protocollo musicale standard. Il formato dei file proprietario è. Le caratteristiche del programma sono: 1 scrolling scorrimento orizzontale dei pentagrammi inseribili in numero illimitato ; 2 possibilità di scrivere pentagrammi in chiave di violino, di basso, di contralto, di tenore e delle percussioni e di visualizzare e stampare solo quelli selezionati; 3 supporto delle tonalità maggiori e minori, dei tempi non standard es.

    Per il resto, gli effetti prodotti dalle indicazioni di "staccato", "accentato", "crescendo", "diminuendo", "rallentando", "accelerando" sono reali ed evidenti nei midi 0 o 1 prodotti. NoteWorthy Composer è in definitiva un eccellente programma per la creazione di midi di ottimo livello, mentre evidenzia qualche problema di fedeltà ed accuratezza nella stampa degli spartiti, per la quale è meglio rivolgersi ad altri prodotti più precisi e specializzati, anche senza arrivare ad applicazioni costose come Finale e Sibelius.

    Il software supporta ogni costrutto della notazione musicale fino a 40 pentagrammi e a 3 voci per rigo , permette di inserire tablature per chitarre e testi e produce spartiti di altissima qualità.

    MuseScore lavora in modalità WYSIWYG What You See Is What You Get e presenta le seguenti caratteristiche: 1 numero illimitato di pentagrammi e fino a 4 voci per ogni pentagramma; 2 inserimento delle note tramite tastiera midi, mouse e tastiera con comando facilitati e comode scorciatoie ; 3 importazione ed esportazione degli spartiti in formato.

    Il programma visualizza i files midi. L'interfaccia è stata tradotta in oltre 10 lingue, tra cui l'italiano. Caratteristiche peculiari del programma sono: 1 possibilità di inserire un numero di tracce midi illimitate; 2 undo e redo illimitati; 3 presenza di un mixer audio e midi; 4 possibilità di gestire la porta MIDI e strumenti musicali collegati all'esterno, o di usare un sintetizzatore MIDI software interno. Nelle ultime versioni sono stati fortunatamente corretti gli iniziali problemi di stabilità.

    Le caratteristiche più importanti del programma sono: 1 importazione dei files. Un servizio simile è offerto da FreePiano 1. DigiPiano sourceforge.

    Sempre creato in linguaggio Java, MyJavaPiano 2. Altre caratteristiche sono: 1 auto-scroll in riproduzione; 2 possibilità di inserire effetti chitarristici bend, hammer, slide, vibrato e segnalibri; 3 presenza di un metronomo; 4 personalizzazione tramite "skins"; 5 supporto dei formati Guitar Pro. Do, Famin7 o Do13b9 e scegliere uno stile a piacere: per il resto il programma genera automaticamente un arrangiamento professionale completo.

    Una serie estesissima espandibile di stili accompagna il software e permette a Band-in-a-box di produrre brani di qualsiasi tipo Jazz, Pop, Country, Classico, Religioso, Rock, ecc. Vista l'utilità del software e il suo costo contenuto 25 Euro il suggerimento all'acquisto è praticamente obbligato, soprattutto se si lavora in modo costante con i files karaoke.

    Il corso integra e sfrutta alcuni degli strumenti illustrati in precedenza e rappresenta l'esempio di un uso combinato di più software per ottenere prodotti di qualità.

    La limitata presenza di strumenti freeware e open source per la composizione video costituisce un limite evidente, mentre leggermente migliore è il panorama dei software gratuiti per il trattamento di immagini. Ci permettiamo di suggerire un inserimento discreto di elementi video nei nostri oggetti di apprendimento, anche per non aumentarne eccessivamente dimensioni e pesantezza.

    Per alcuni learning objects o parti di essi potrà essere sfruttato il formato "leggero" di Adobe Flash: un filmato. Riparleremo successivamente di Flash, dato che rappresenta un vero e proprio ambiente di programmazione che si presta a innumerevoli usi. Immediatamente di seguito riporteremo e descriveremo invece alcune applicazioni gratuite che possono risultare utili per preparare animazioni, ma non garantendo per esse in assoluto risultati soddisfacenti in ogni sistema operativo e in qualsiasi condizione e ben sapendo che alcuni software commerciali come Pinnacle Studio e Nero Vision sono obiettivamente inarrivabili e irrinunciabili nel caso si vogliano ottenere risultati professionali.

    Molto semplice è anche l'importazione di musiche, foto e video in una linea del tempo che facilita la disposizione e lo spostamento di tutti i vari elementi. Windows Movie Maker gestisce i formati audio. Una versione portatile molto comoda è stata preparata dagli esperti di WinPenPack www. Synfig Studio permette di ottenere animazioni fluide senza doverne disegnare individualmente ogni fotogramma. Le tecniche di trasformazione morfologica passaggio tra due immagini e di ritaglio piccole modifiche applicate nel tempo a un'immagine consentono una facile creazione dei necessari fotogrammi intermedi.

    In effetti il programma applica effetti avanzati di interpolazione, limitando drasticamente la necessità dell'intervento umano. Occorre comunque una certa pratica per l'utilizzo efficace del programma, certamente non adatto a bambini e adolescenti. E' possibile importare immagini create da GIMP o nel formato.

    Archivio Scarica Versioni Precedenti di Nero Burning ROM Download Free

    Il programma utilizza il formato immagine. Un'applicazione ipotizzabile del programma è la realizzazione di cartoni animati o di storie illustrate. Naturalmente i risultati migliori si possono ottenere con una tavoletta grafica di buona qualità. Pur non offrendo caratteristiche paragonabili a prodotti professionali come Adobe Premiere, edita i video in modo veloce e lineare e permette di elaborare numerosi formati ampiabili da filtri forniti da terze parti.

    Con VirtualDub è possibile: 1 acquisire filmati da TV, telecamere e altre periferiche esterne e comprimerli utilizzando vari formati; 2 importare files. Un'ottima guida al programma, potenzialmente molto utile in ambienti educativi, è presente nel sito "Download HTML.

    Il software funziona grazie a script in formato. L'uso in ambienti didattici appare piuttosto problematico, tuttavia la formazione specifica al software di un operatore scolastico permetterebbe la soluzione dei vari problemi di composizione video che si presentano periodicamente nelle scuole. Kdenlive è discretamente stabile e supporta i files QuickTime,.

    In fase di elaborazione video è possibile applicare effetti, transizioni, testi e clip di immagini. L'interfaccia è piuttosto intuitiva e basta un po' di pratica per ottenere ottimi contenuti multimediali, anche se non paragonabili a quelli di corrispondenti software commerciali. Rispetto a VirtualDub, Avidemux è molto più curato esteticamente, è più completo ed è più semplice da usare.

    Avidemux è sicuramente consigliabile quando si devono tagliare alcuni fotogrammi o piccole parti da un video. Nel sito di YouTube è presente una guida rapida al programma www. All'indirizzo www. Una guida completa è stata realizzata da Gustavo Barbieri punto-informatico.

    NET Framework e si occupa specificamente dell'inserimento e della modifica di sottotitoli nei video. Mpg2Cut2 2.

    E' possibile importare video, ridimensionarli, riprodurli in tempo reale, tagliarne alcune parti e molto altro. Il punto di forza di VideoLan Movie Creator è sicuramente la facilità d'uso, per cui il software è consigliato per ambienti educativi. Il salvataggio del lavoro è permesso solo agli utenti registrati; 5 Animaps www. Ulteriori servizi on-line saranno illustrati quando si descriveranno i generatori di presentazioni e contenuti multimediali.

    Il programma supporta tutti i più comuni formati multimediali, sia video inclusi BluRay e DVD non protetti che audio. Simile è QGifer 0. In un file. Le altre caratteristiche del software sono: 1 supporto dei files.

    Format Factory si dimostra anche piuttosto veloce nelle conversioni e il suo uso è veramente intuitivo. Le migliori opzioni di conversione audio e video sono settate automaticamente dal software, ma naturalmente è possibile scegliere manualmente le varie impostazioni Container format, Video bitrate, Audio bitrate, Default audio codec, Default audio lang, Subtitles, ecc.

    Il software, disponibile anche come portable, presenta avanzate funzioni di editing ed encoding. L'azienda produttrice è DvdVideosoft, che, come unica contropartita per i propri prodotti, propone alcuni tool opzionali durante il processo di installazione. Non installando le toolbar, alcune innocue e brevi pubblicità potranno presentarsi ogni tanto durante l'uso della suite e dei suoi programmi.

    Un programma simile è PeaZip 5. In particolare: 1 apre, crea, decompatta e modifica files. Maggiori formati, sia in apertura. I files della nostra applicazione vengono impacchettati in un unico file. Inno Setup è particolarmente utile se si creano applicazioni con linguaggi di programmazione ad alto livello, come quelli che verranno a breve presentati.

    Questi oggetti possono essere: 1 modificati, corretti, ampliati; 2 spostati; 3 riutilizzati in contesti differenti. Per le proprietà si hanno alternative tra cui scegliere ad es. A ogni evento di un oggetto ad es. Nella pratica vari oggetti indipendenti interagiscono tra di loro e modificano il loro aspetto e comportamento in base al verificarsi di determinati eventi regolati da un codice associato.

    Nell'agosto , con Visual Basic 4. La versione definitiva Visual Basic 6.

    Visual Basic. NET ha interrotto la relativa compatibilità verso il basso di Visual Basic e ha introdotto un nuovo linguaggio che, se per un verso ha una sintassi simile ai prodotti precedenti, per altro verso se ne distacca ampiamente, integrando completamente le classi di base di. Si potrebbe continuare nella descrizione del software e del linguaggio di programmazione, ma appare maggiormente opportuno in questa sede evidenziare i vantaggi e gli svantaggi legati alla scelta e all'uso di Visual Basic come ambiente di programmazione per lo sviluppo di software didattici.

    Tra i vantaggi possiamo indicare: 1 codice con un linguaggio molto semplice; 2 notevole velocità di sviluppo aiutata dalla relativa presenza di strumenti rigidi di controllo del codice ; 3 utilità didattica nell'insegnare i principi della programmazione; 4 numero eccezionalmente alto di sorgenti e di componenti; 5 buona gestione dei files di dati; 6 apprendimento all'uso piuttosto breve; 7 maggiore tolleranza di sintassi incomplete; 8 possibilità di saltare da una parte all'altra del codice; 9 liberazione automatica della memoria.

    I principali svantaggi sono: 1 mancanza di molte caratteristiche presenti in linguaggi come Java e Delphi; 2 elasticità nel controllo del codice e possibile conseguente presenza di errori; 3 eccessiva semplicità, per cui i programmatori non vengono introdotti ad alcune tecniche fondamentali di programmazione; 4 insufficiente compatibilità tra i software prodotti con versioni differenti di Visual Basic; 5 necessità di librerie aggiuntive.

    NET la necessità per Windows Xp di installare. Ma sono presenti in vbscuola anche diversi manuali per apprendere la programmazione nelle precedenti versioni di Visual Basic www.

    Pitch Black Wallpaper per Inoi 6 - scarica gratis file APK per 6

    All'interno di questo progetto, numerosi programmatori hanno realizzato oltre applicazioni per tutti gli ambiti disciplinari. All'interno, ma anche al di là di questo sito contenitore, molti dei maggiori autori di software didattici adoperano l'ambiente di Microsoft, nelle sue varie versioni 3. Hanno poi collaborato al sito vbscuola. La Borland ha cambiato nome in Inprise per un certo tempo, poi ha creato la divisione CodeGear per gli ambienti di sviluppo, infine quest'ultima il 7 maggio è stata acquistata da Embarcadero Technologies.

    NET Framework. Delphi 1 e Delphi 2 hanno introdotto il più usato e stabile Delphi 3 , che permetteva di realizzare applicazioni a 32 bit; Delphi 4 e Delphi 5 hanno aperto la strada invece a Delphi 6 , con la nota variante Personal per lo sviluppo di applicazioni freeware, e a Delphi 7 , la versione più diffusa e usata, grazie alle sue caratteristiche di stabilità, velocità e leggerezza.

    Borland Delphi 8 non poteva compilare applicazioni native. Tralasciando l'ibrido rappresentato da Delphi , giungiamo alle recenti versioni , , , , XE, tutte capaci di supportare. A livello didattico possiamo dire che sono state utilizzate soprattutto le versioni 3, 4, 6 e 7 da alcuni programmatori che hanno visto in Delphi il modo per realizzare applicazioni flessibili, stabili, veloci e compatibili con qualsiasi sistema Windows.

    Quasi tutti i programmi didattici freeware realizzati da chi scrive www. Sempre nel sito www. Per il resto hanno adoperato Delphi per le loro applicazioni didattiche freeware anche: Andrea Floris www. In particolare i pregi principali di Delphi sono: 1 alto numero di componenti disponibili si veda il noto "repository" www. Al contrario, i difetti individuabili nell'ambiente di programmazione di Borland prima e Embarcadero dopo sono: 1 incertezza societaria e aziendale e conseguente difficoltà di supporto degli utenti; 2 limitata diffusione in Italia; 3 codici sorgenti in numero inferiore rispetto a quelli disponibili per Visual Basic; 4 liberazione della memoria non automatica.

    La rigidità della sintassi è interpretata come un difetto da alcuni, ma, più correttamente, è vista come un pregio da molti. Qui ci si limiterà alla descrizione dell'interfaccia di Delphi 6 Personal, sulla falsariga di quanto già operato per Visual Basic. L'ambiente di sviluppo integrato IDE di Delphi è abbastanza diverso da quello del compilatore di Microsoft: 1 proprio sotto la barra dei menu troviamo a sinistra una sezione con i comandi più usati, a destra le cartelle con i componenti di base del compilatore; 2 al centro abbiamo le due finestre di lavoro la finestra in cui vengono inseriti, visualizzati e modificati gli oggetti e la finestra del codice ; 3 a sinistra abbiamo in alto la finestra di gestione dei progetti Object treeview , visualizzati tramite una struttura ad albero, in basso la finestra delle proprietà e degli eventi Object inspector.

    Ogni progetto viene realizzato essenzialmente: 1 trascinando sull'area di lavoro i componenti e modificandone le proprietà; 2 associando a determinati eventi di ogni oggetto inserito procedure sotto forma di codice Pascal appropriato; 3 compilando il tutto in un file eseguibile. Le possibilità di intervento sono evidentemente infinite, legate alla fantasia dell'utente e agli scopi dell'applicazione. Come per ogni tipo di linguaggio di programmazione ad alto livello il limite di utilizzo è dato dal discreto tempo necessario per l'apprendimento del funzionamento del programma e delle tecniche e del linguaggio associati.

    Questi software autore saranno attentamente considerati e descritti in seguito. Ma Amaya non è solo un editor web con controllo ortografico integrato, ma anche: 1 un browser navigatore Internet capace di scaricare interi siti in real-time; 2 uno strumento collaborativo, molto utile in contesti scolastici.

    La parte più interessante dell'interfaccia è situata sulla destra in cui sono concentrati tutti gli strumenti per l'editing: 1 gli elementi intestazioni, paragrafo, divisione, liste puntate e numerate, liste di definizioni e termini, inserimento di oggetti, immagini, tabelle e collegamenti, comandi relativi alle tabelle, ecc. Senza bisogno di alcuna registrazione, una volta inserito il link del sito da analizzare, vengono mostrate in un'unica schermata navigabile 7 finestre con le seguenti risoluzioni: x, x, x, x, x, x, x Si possono impostare e provare anche nuove risoluzioni aggiungendole a quelle standard tramite il pulsante "Customize".

    Similmente Browserbite app. Il programma funziona con il meccanismo del "drag and drop" e comprende anche una funzione di cattura di schermate. Alcune note: 1 è possibile uploadare intere cartelle, in modo simile al servizio concorrente Dropbox www.

    In seguito hanno sfruttato in Italia il software di Macromedia prima e Adobe poi: 1 Umberto Forlini www. In particolare Flash è pensato per lo sviluppo di siti Internet e di giochi interattivi. Nelle animazioni Flash si possono inserire: 1 forme vettoriali; 2 immagini. In output si produce un file. Con Flash 4 giugno e Flash 5 agosto si ha un grande sviluppo di Actionscript, ed è possibile definire variabili e supportare l'XML e i files.

    Flash MX marzo , con il supporto di Unicode, i componenti e le opzioni di accessibilità, apre la strada al più maturo Flash MX settembre , con il nuovo e migliorato linguaggio ActionScript 2. La storia del compilatore Flash in tutte le sue undici "releases" è stata la storia di un successo crescente, appena intaccato dal linguaggio "concorrente" Java.

    Una delle chiavi di questo successo è stata ed è proprio la relativa facilità d'uso, associata a un linguaggio di programmazione potente e flessibile. In alto, nel "main menu" menu principale ci sono i comandi "standard" e soprattutto diversi strumenti per agire sui files. Nello "stage", al centro, vengono inseriti tutti gli oggetti che poi faranno parte della pubblicazione. La "timeline" è formata dai "frames" fasi o fotogrammi del documento.

    Con il "pannello proprietà" si possono esaminare o modificare le proprietà di un documento. Nel "pannello dei tools" strumenti , sono inseriti numerosi strumenti selezione e deselezione, colori, testi, disegno, ecc.

    Tra gli altri pannelli presenti, i più interessanti e usati sono: 1 libreria, per la gestione, modifica e duplicazione tramite trascinamento sullo stage di tutte le risorse inserite; 2 align allineamento , per l'allineamento e la distribuzione degli oggetti sullo stage; 3 color colori. Un esempio velocissimo: il comando "Create Motion Tween" inserito tra il keyframe 1 e il keyframe 30 relativi a un'immagine prima posta a sinistra e poi sistemata al centro , determina lo spostamento da sinistra al centro dell'immagine stessa; per fermare l'immagine al centro e per evitare il suo movimento continuo , basta cliccare sul keyframe 30, aprire il pannello "azioni" e scrivere in ActionScript la riga "stop ".

    In questo caso l'interazione dell'utente è assente. Per attivarla basterebbe inserire ad esempio, sempre con ActionScript, la condizione di pressione della barra spaziatrice per fermare il movimento dell'immagine in un punto qualsiasi. Per questo in ambito didattico si consiglia l'uso di Flash per la realizzazione di: 1 filmati e animazioni; 2 giochi; 3 piccoli programmi dedicati a obiettivi molto specifici; 4 applicazioni per bambini molto piccoli.

    Sfruttare la grafica di Flash per attirare maggiormente l'attenzione dei bambini è la strada su cui si stanno avviando diversi programmatori di software educativi freeware; in quest'ottica una nuova generazione di disegnatori e grafici sarà chiamata a collaborare per la realizzazione di oggetti di apprendimento funzionali, ma anche vivaci e attraenti per i piccoli utenti delle nostre scuole.

    Si tratta di "tools" molto diversi tra loro e che possono essere usati spesso in combinazione oppure in fasi successive in uno stesso progetto unitario. Per sottolineare proprio tale appartenenza, dal l'azienda di Redmond ha modificato il nome del prodotto in Microsoft Office Powerpoint. Dopo diverse versioni inserite nei vari pacchetti successivi di Office, nel Powerpoint introduceva numerose innovazioni impostazioni per le singole animazioni, diagrammi di vari tipi, più modelli predefiniti, password di protezione per le animazioni, un pannello per la visione e la selezione di oggetti e testi.

    Infine la versione facilitava la masterizzazione su CD-ROM dei progetti e la versione migliorava sensibilmente interfaccia d'uso e grafica. Tale successo è dovuto, più che alla qualità dell'applicazione, a due fattori determinanti: 1 l'integrazione del programma nel pacchetto Office; 2 l'estrema facilità d'uso. Per il resto, l'enorme numero di progetti preparato ha messo in luce l'utilità del software come mezzo di presentazione e persuasione, ma ne ha evidenziato i limiti di interattività e flessibilità.

    I tentativi di trasformare Powerpoint in uno strumento autore vero e proprio sono falliti e con essi sono naufragate le illusioni di chi voleva proporre il programma come strumento principe della didattica italiana. Powerpoint resta un ottimo strumento per la proiezione animata di diapositive e di vivaci presentazioni con testi, immagini, suoni e video, anche se non giocano a suo favore il fatto di essere un prodotto a pagamento e i problemi di compatibilità: le ultime versioni di Powerpoint , e permettono il salvataggio delle presentazioni solo in.

    Diversi movimenti e varie animazioni si possono applicare a qualsiasi oggetto inserito e sono previsti numerosi e vivaci effetti di transizione tra una pagina e l'altra. Infine è possibile applicare uno stile uguale a tutte le diapositive, oppure variare lo stile e l'aspetto per ogni slide. La scelta della struttura e dei colori per ogni diapositiva è piuttosto immediata, ma è semplice anche l'applicazione di un "layout" a tutte le pagine della presentazione.

    Chi scrive, proprio sfruttando Microsoft Powerpoint Viewer, ha realizzato in linguaggio Delphi Visualizza Powerpoint 1. Le presentazioni in questo caso devono essere inserite in sottocartelle nella directory "ppt". Ovviamente l'organizzazione delle presentazioni sarà sensibilmente migliore se avremo prestato la massima attenzione ai nomi da assegnare a cartelle e progetti. Rossella Di Somma, proprio a partire da files Powerpoint , ha realizzato quattro vivaci animazioni.

    Oltre ad operare con i pulsanti di navigazione avanti, indietro, pausa , si possono selezionare diapositive specifiche ed usare alcuni strumenti utilissimi note, evidenziazioni, opzioni di visualizzazione. Le presentazioni sono suddivise per classi ed accompagnate da schede di verifica in formato. Darwin e la selezione naturale, La selezione sessuale, I fringuelli di Darwin, Origine della vita, Adattamento, Le ere geologiche, I fossili, Sintesi delle proteine.

    Come PowerPoint, crea presentazioni multimediali. In alto, sotto la barra dei menu, si trovano due barre grafiche con gli strumenti più utilizzati, nella parte inferiore è posizionata un'ulteriore barra con gli oggetti che è possibile inserire nella presentazione; al centro abbiamo ovviamente l'area di lavoro con 5 possibilità di visualizzazione diverse, Normale, Struttura, Note, Stampati, Ordine diapositive , a sinistra un'area per navigare tra le pagine, a destra l'area delle attività con i seguenti servizi: Pagine master, Layout, Struttura tabella, Animazione personalizzata, Cambio diapositiva.

    Impress è gratuito, ordinato e facile da usare, ma la mancanza di molti progetti già pronti e le carenze delle animazioni e degli effetti di transizione ne hanno limitato drasticamente la diffusione, anche e soprattutto in ambienti educativi.

    Powerpoint assicura una maggiore e migliore offerta di effetti visuali e permette la creazione di presentazioni più vivaci e interessanti, soprattutto per utenti molto giovani. Non viene qui considerata la pur interessante e migliorata versione 2, divenuta completamente a pagamento, e si consiglia invece di prelevare l'edizione italiana della versione 1. Libri interattivi funzionali, ma anche molto gradevoli sono stati realizzati da Silvia Di Castro: Gli articoli www.

    Altri progetti disponibili in italiano ad opera di vari autori, soprattutto operatori scolastici sono: 1 La preistoria A fairy tale dl. Introduzione sisi Il corpo umano dl. Gli Etruschi dl.

    Tutti questi libri ricchi e stimolanti dimostrano come in un progetto Didapages possano essere inseriti vari formati di files testi, immagini. Proprio su Flash si fonda il software di Carlo Guedes, permettendo l'integrazione di files. A questo proposito, lo stesso autore e membro dell'associazione francese "Fruits de savoir" indica correttamente le caratteristiche di Didapages: libertà di operare sulle pagine , semplicità d'uso e interattività da parte dell'utente.

    Il file. Dal "Menu progetto", in alto a sinistra, è possibile: 1 modificare le condizioni di licenza e la configurazione del libro; 2 salvare il libro e chiuderlo; 3 importare o eliminare le risorse multimediali files. Per uscire dalla finestra "Modifica" basta cliccare sul pulsante "Salva". E' evidente come tutta questa serie di opzioni rendano Didapages più un programma autore vero e proprio che un software per presentazioni.

    La posizione del programma in questa sezione del nostro lavoro è legata all'uso che se ne è fatto finora in Italia. Silvia Di Castro www. I files di base che vengono creati quindi escluse le risorse multimediali sono: "data. I files index. Quest'ultima opzione è invece possibile utilizzando in locale il lettore disponibile a questo indirizzo: www.

    Una guida all'uso è stata preparata anche da Alessandro Maggiolini Didapages: guida all'uso - infolabbrunata. E' evidente l'importanza di CamStudio per la preparazione di tutorial di ogni tipo e per qualsiasi applicazione, ma anche per illustrare il funzionamento dello stesso sistema operativo o di sue parti.

    E' possibile anche usare CamStudio in abbinamento con qualsiasi programma autore, registrandone l'output e ottenendo in questo modo presentazioni multimediali animate e contenuti digitali riutilizzabili. Powerpoint, Impress, Scratch. CamStudio, inadatto a usi professionali, è invece il registratore di screencast ideale in ambienti educativi.

    A questo proposito, rispetto ad altri programmi simili, ha diversi vantaggi: 1 assoluta gratuità del prodotto; 2 alta qualità della registrazione; 3 estrema semplicità di utilizzo; 4 visualizzazione in tempo reale, durante la registrazione, di dati come la risoluzione, i fotogrammi per secondo, il tempo e i colori; 5 possibilità di catturare nel file. Per contro le impostazioni dei codec sono un po' complesse e il programma è solo in inglese, risente di alcuni piccoli bug e non presenta moltissime opzioni.

    I primi 3 pulsanti sulla barra degli strumenti sono quelli più importanti e servono rispettivamente per: 1 iniziare o riprendere la registrazione cerchio rosso ; 2 fare una pausa due rettangoli verticali grigi ; 3 fermare definitivamente la registrazione quadrato blu. Infine nel menu "Tools" ed "Effects" troviamo gli strumenti per inserire annotazioni e note e per convertire i filmati. La grande comunità degli utenti di Scratch scratch.

    Certamente per lo più si tratta di progetti molto semplici immagini prodotte a mano libera o componendo scritte e clipart, animazioni e giochi rudimentali , tuttavia sono stati realizzati anche numerosi prodotti di qualità che possono andare a costituire una libreria multimediale didattica di un certo valore.

    Il limite maggiore del software è costituito dalla bassa risoluzione delle immagini, per cui l'uso sulle LIM risulta piuttosto difficoltoso. I files multimediali importabili dal programma sono di vari tipi:. Per ogni sprite si possono fornire istruzioni gli "script", o blocchi di comandi che ne regolano il comportamento, il movimento e le reazioni.

    Lo stage misura x unità e ogni punto di esso è definito da una griglia x-y. In tempo reale, durante il lavoro, vengono mostrate le coordinate di ogni punto dello stage raggiunto dal puntatore del mouse. Cliccando su "Passa alla modalità presentazione" viene eseguito e visualizzato a pieno schermo il progetto realizzato. Nello stage, gli sprite possono essere inseriti da file o a sorpresa o attraverso l'Editor di Immagini, cancellati, spostati, ridimensionati, ruotati, duplicati; a uno sprite possono essere applicati più "costumi".

    Alcuni blocchi hanno parametri modificabili testo nero su sfondo bianco , altri presentano un menu a tendina. Scratch propone 3 tipi blocchi di script: 1 i "blocchi impilabili", con o senza area di input o di selezione e utili a formare sequenze un punto fuoriesce in basso e un altro rientra in alto, in modo che ogni blocco sia collegabile prima e dopo , se hanno una bocca a forma di "c" possono contenere altri blocchi; 2 i "cappelli", che presentano una parte superiore arrotondata e vanno piazzati solo all'inizio di uno script, attendono l'accadimento di un evento, ad es.

    Scratch presenta anche strumenti avanzati per la gestione delle liste di dati e delle stringhe di caratteri e rappresenta sicuramente un completo linguaggio di programmazione alla portata sia degli operatori scolastici, sia degli alunni delle scuole primarie e secondarie inferiori.

    Un tutorial molto interessante per Scratch è disponibile al seguente indirizzo: www. Si noti che è possibile trasformare un progetto di Scratch in un eseguibile. Si tratta di strumenti ibridi, la cui importanza non è legata tanto ai progetti prodotti, quanto alle procedure messe in atto per realizzarli. Allo stesso modo innumerevoli servizi on-line permettono la preparazione degli oggetti ludici e multimediali più vari cartoline virtuali, puzzles, libri elettronici, disegni da colorare, pagine html, poster, banner, avatar, album fotografici, animazioni , aprendo la strada a nuove soluzioni per la realizzazione di oggetti didattici e stimolando notevolmente l'interesse dei bambini.

    A puro titolo di esempio e procedendo secondo criteri abbastanza arbitrari, se ne riporteranno solo alcuni, ben sapendo che si tratta di un mondo in continua evoluzione che necessita di un'esplorazione costante. A questo proposito si segnala l'encomiabile opera di ricerca di Alberto Piccini, il quale segnala giornalmente nel suo blog www. Altri servizi di ricerca delle applicazioni sul web sono offerti da Roberto Sconocchini www.

    La traduzione dall'originale inglese in italiano è stata curata nel da Paolo Passaro www. Esistono poi diversi manuali nella nostra lingua curati da professori e ricercatori; ricordiamo in particolare qui le guide di Enzo Cortesi www.

    La freccia è una tartaruga che si trova all'inizio nella posizione "tana" coordinate 0, 0. Un esempio: "avanti destra 60" ripetuto 6 volte produce un esagono regolare. Altri comandi, utili per "giocare" con la tartaruga sono: nastarta NT - nascondi la tartaruga , mostarta MT - mostra la tartaruga , pulisci il disegno viene pulito, ma la tartaruga non torna alla tana , tana la tartaruga torna al punto di partenza , sulapenna SU - la tartaruga non scrive quando si muove , pennagiu GIU - la tartaruga riprende a scrivere durante il movimento , cancepenna CP - la penna diventa una gomma finché non si digita "pennadisegna" , pennainversa, pennagiu?

    Infine diversi comandi regolano la gestione dei disegni, la scrittura e il movimento della tartaruga sul piano cartesiano ed è possibile scrivere semplici procedure condizionate.

    L'utilizzo di un linguaggio strutturato e fortemente orientato alla grafica e alla geometria come Logo nelle scuole primarie e secondarie inferiori è ancora fortemente consigliato, nonostante lo sviluppo negli ultimi anni di ambienti di programmazione più "amichevoli" e visuali. Pur avendo alcune somiglianze con Logo e pur creando come questo dei disegni, se ne distingue per numerosi aspetti.

    Soprattutto Drape è del tutto orientato sulle immagini, con numerosissimi comandi selezionabili cliccando sulle relative icone. Il programma è piuttosto semplice da usare, ma richiede un certo tempo di apprendimento iniziale per comprenderne la filosofia di base e i meccanismi di funzionamento.

    A questo proposito, dato che è possibile selezionare 3 diversi livelli di lavoro facile, medio, avanzato , per i primi tempi è conveniente utilizzare il livello "facile". Per eliminare un comando è sufficiente trascinarlo su un'icona con un bidone della spazzatura.

    Il robot si chiama Guido per ricordare l'autore del linguaggio Python che è alla base delle procedure adottate nel programma. Nello stesso sito del programma è disponibile un corso completo in lingua inglese gvr. Nelle prove fatte nell'aula di informatica, gli alunni più piccoli non hanno apprezzato particolarmente il programma, giudicato troppo poco "visuale".

    E la necessità di scrivere tanti cicli condizionati ha frenato l'entusiasmo anche degli stessi alunni adolescenti che avevano ammirato il funzionamento di Drape. Vengono riprodotte, migliorate graficamente, le due sezioni di LogoIt, e, rispetto a questo, le figure realizzabili sono molto più complesse. KTurtle è orientato al calcolo e alla grafica e prevede cicli e istruzioni condizionate. Cliccando su "Disegno da solo" si ottiene uno schermo più grande senza modello da imitare.

    Declic è un programma di geometria dinamica, in cui su un foglio di lavoro si possono: 1 disegnare e modificare figure piane punti, rette, vettori, segmenti, poligoni, ecc. In una prima fase del lavoro con gli alunni è consigliabile lasciare liberi i piccoli utenti di disegnare qualsiasi oggetto, lasciando correre la fantasia; solo in un secondo momento sarà opportuno richiedere la realizzazione di figure geometriche regolari e la riflessione sulle loro proprietà e relazioni.

    2. I programmi autore

    I disegni creati possono essere inseriti in documenti di testo o registrati come immagini. L'inserimento degli oggetti nell'area di lavoro avviene non tramite trascinamento, ma perlopiù per inserimento di punti. Un uso particolare di Declic, molto stimolante per i bambini più piccoli, è la realizzazione delle classiche cornicette sfruttando segmenti di vari colori e la griglia che il programma mette a disposizione.

    L'esportazione dei lavori in Java è invece di dubbia utilità pratica. L'attuale coordinatore del progetto Geogebra, Markus Hohenwarter, aveva sviluppato in origine il software per la sua tesi di laurea nel Il programma peraltro è aggiornato di frequente, è in continua evoluzione e si arricchisce di nuove funzioni ogni mese.

    La documentazione presente in Internet è ampissima; tra le moltissime risorse presenti si segnalano: 1 "Introduzione a GeoGebra 3. Ha tenuto infine numerosi corsi in Italia su Geogebra l'insegnante Nicoletta Secchi www. Per la scuola primaria e secondaria di primo grado, interessa soprattutto come programma per la geometria dinamica e interattiva. L'interfaccia totalmente personalizzabile è molto funzionale: sotto la "Barra dei menu" si trova la "Barra degli strumenti", mentre in basso c'è la "Barra di inserimento"; al centro accanto al "Foglio di disegno" viene visualizzata a sinistra la "Finestra per l'algebra".

    Con il menu "Visualizza" si possono nascondere e visualizzare pannelli, barre e finestre, ma anche gli assi cartesiani e la griglia per allineare gli oggetti inseriti. Nel menu "File" il comando più interessante è naturalmente quello che consente l'esportazione dei nostri lavori in una pagina.

    Nella "Barra degli strumenti" ci sono tutti i comandi per inserire sul foglio i seguenti oggetti: punti, rette per due punti, rette perpendicolari, poligoni, circonferenze con centro dato, ellissi, angoli, elementi simmetrici rispetto a una retta.

    Con questi 8 strumenti si possono disegnare praticamente tutte le figure geometriche e su di esse si possono applicare facilmente le operazioni di intersezione, perpendicolarità, tangenza e parallelismo.

    Con la "Finestra dell'algebra" infine sono inseribili oggetti geometrici di cui conosciamo le misure, oppure si possono rilevare le dimensioni di tutte le parti di figure inserite. Molto rilevante ai fini didattici è la funzione di trascinamento, mentre manca una funzione "Macro" che sarebbe stata molto utile per la registrazione delle operazioni più comuni.

    Risulta invece molto interessante la possibilità di creare attività interattive da eseguire on-line sotto forma di applet applicazione Java es. Geonext, tradotto in 30 lingue, tra cui l'italiano, scaricabile per Windows anche in versione portatile www.

    I disegni creati possono essere salvati nel formato proprietario. Si tratta di uno strumento molto versatile, utilizzabile dai giovani alunni della scuola primaria, ma anche dagli studenti della scuola superiore di secondo grado.

    I giochi creati richiedono una notevole quantità di memoria e una scheda grafica compatibile con le Direct-X 8 e non funzionano su Windows 98 sistema ancora ampiamente presente nelle aule di informatica del nostro paese.

    Rispetto alla Pro , la versione Lite non presenta diverse opzioni relative alla tridimensionalità, ma è comunque totalmente funzionale ai nostri scopi didattici. Come negli ambienti di programmazione ad oggetti, il principio base di funzionamento di Game Maker Lite è quello del trascinamento degli elementi sul piano di lavoro: con il "drag and drop" si inseriscono all'interno del videogioco paesaggi, personaggi e oggetti e per ognuno si definiscono le proprietà, ma anche il comportamento al verificarsi di determinati eventi ad esempio il passaggio o il clic del mouse e la pressione della barra spaziatrice.

    Fattore non secondario, sono presenti numerose immagini e tantissimi suoni liberamente utilizzabili, per cui non è necessario andare a cercare clipart e files audio per cominciare a lavorare con il software. Rilevante, trattandosi di videogiochi, è il trattamento delle interrelazioni tra gli oggetti inseriti, nei termini di collisioni, sovrapposizioni, agganciamenti, separazioni, movimenti combinati, correlati e opposti.

    Una galleria di giochi creati con il programma di Mark Overmars si trova nello stesso sito di Game Maker www. Le notevoli richieste hardware, le incompatibilità rilevate, l'assenza di un sufficiente numero di sorgenti e progetti già pronti e una certa difficoltà nella comprensione delle varie opzioni da parte degli operatori scolastici, hanno limitato in Italia l'uso di Game Maker come strumento per la produzione di oggetti di apprendimento.

    Tuttavia Antonella Pulvirenti www. In questo caso ha limitato l'adozione del gioco da parte delle scuole il fatto che fosse un prodotto a pagamento. Simile nel funzionamento, il programma open source LinCity 1. Gli elementi, trascinabili facilmente nell'area di lavoro, sono ridimensionabili e modificabili e la creazione delle mappe è facilitata dai tanti ambienti e oggetti disponibili.

    Per la creazione dei fumetti sono disponibili 5 sfondi prato con albero e uccelli; deserto con rocce, cactus e sole; stanza con tavolo; case e palazzi; strada di pianura con montagne e nuvole all'orizzonte , 25 personaggi 3 gatti, 2 cani, 3 bambini, 3 bambine, 2 lattanti, 2 ragazzi, 2 ragazze, 1 donna giovane, 2 uomini, 1 donna anziana, 4 personaggi fantastici , 5 balloons dialogo, pensiero, esclamazione, ordine, didascalia e 29 oggetti palla, pallone, ombrellone, scatolone, radio, cuore, quadrifoglio, torta, sveglia, pentolone, macchina fotografica, mela, ascia, mongolfiera, panino imbottito, auto fuoristrada, lente d'ingrandimento, tazza di cioccolata, bicicletta, baita, zaino, scuolabus, palloncino, stella, telefono cellulare, automobile, segnali, tenda, casa.

    Nella finestra di lavoro che appare all'avvio del programma sono presenti una ventina di sfondi e diversi personaggi da utilizzare si possono comunque importare ed aggiungere propri sfondi, disegni e oggetti multimediali e per la digitazione del testo dei fumetti sono disponibili tre gruppi di balloon.

    L'inserimento dei vari elementi avviene semplicemente e velocemente tramite trascinamento. I progetti creati ad es. Tra gli innumerevoli servizi creativi presenti nel web, quasi tutti in inglese e non sempre finalizzati o finalizzabili a precisi obiettivi didattici, ne indicheremo qui solo alcuni: 1 TickCounter www.

    Youtube e SoundCloud ; h tags per le ricerche "TAGS" ; non è possibile salvare off-line le presentazioni, ma solo condividerle sul web a questo proposito nel sito troviamo una nutrita libreria di presentazioni ; eventualmente possiamo catturare e salvare come immagine ogni pagina dei vari progetti per un utilizzo successivo in altre applicazioni; 54 ImageSpike www.

    Chiarissimi video-tutorial di Luca Vanin www. Un'ottima e completa guida italiana a Prezi è stata preparata da Lorenzo Amadei www. Una grande pregio di Prezi è la presenza di migliaia di animazioni, anche in lingua italiana, all'interno dell'apposito spazio on-line prezi.

    Con Prezi è stato preparato da Paolo Gallese un pregevole lavoro, "La grande guerra" prezi. Ma sono da segnalare anche: 1 "I cinque sensi" prezi. Un tutorial molto completo è stato scritto da Ivana Sacchi www.

    Un servizio simile a Toondoo, ma molto meno immediato nell'uso, è quello fornito da Muvisu www. Cliccando su "Capture Cartoon" si viene condotti in una nuova pagina web: per scaricare il fumetto in formato. L'ambiente di lavoro è ricco e semplice da usare. Diversi tutorial guidano gli utenti nell'apprendimento di questo coinvolgente e stimolante ambiente creativo e mostrano come creare la sequenza delle diapositive in modo da ottenere animazioni fluide e coerenti.

    Tutti gli elementi inseriti, ad esclusione degli sfondi, possono essere ridimensionati, spostati e cancellati. Per le nuvolette e i titoli è consentita naturalmente anche la modifica del testo presente. Gli sfondi vengono adattati automaticamente alle vignette: viene visualizzata la loro parte centrale, ma sono comunque scorribili a piacimento.