Skip to content

FRIV-4.INFO

Non è mai stato così facile cercare file popolari. Qui puoi trovare film e musica assolutamente gratuiti

REATTORI PER LAMPADE A SCARICA


    Nessuno Uncategorized Accenditori elettronici. Alimentatori per lampade fluorescenti. Driver indipendenti. Sistemi di alimentazione da incorporare. Sistemi di. In questa categoria sono disponibili reattori e accenditori per le più svariate lampade a scarica. Il reattore e l'accenditore sono indispensabili per l'accensione di. Scopri un'ampia gamma di reattori per lampade a scarica dei marchi più alti. Approfitta di: | Prezzi bassi | Spedizione rapida | Garanzia estesa |. Scopri ampia scelta e offerte convenienti per acquistare Reattori e Accenditori per Lampade a Scarica, Hqi, Ioduri Metallici e Vapori di Mercurio. Spedizione. Trasformatori Elettromeccanici per Lampade a Scarica. ACCAP2 – ACCENDITORE ad IMPULSI (2 FILI) (÷W MH – IODURI METALLICI).

    Nome: reattori per lampade a
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:46.65 MB

    Utilizziamo i cookie per offrirvi numerosi servizi e per poter migliorare costantemente la semplicità d'uso del nostro sito. Navigando sul nostro del sito dichiarate il vostro consenso all'utilizzo dei cookie ai sensi della nostra informativa sui cookie. Il principio di funzionamento delle lampade a scarica ad alta pressione differisce notevolmente da quello delle lampade a incandescenza standard. Dopo l'accensione, la luce viene prodotta da una scarica di gas che avviene in una lampada ad arco situata tra due elettrodi.

    La conducibilità elettrica viene stabilita da gas riempitivi ionizzati.

    Contattaci su WhatsApp: Alimentatori - Ballast Reattori lampade ioduri metallici e scarica. Reattori lampade ioduri metallici e scarica Sei alla ricerca di un accenditore o reattore per lampade a ioduri metallici, Hqi e scarica?

    Ci sono 12 prodotti. Solo disponibili - ordina ora. Offerta Flash. EUR , EUR 8, EUR 11, La luce di quella al mercurio la conosco e mi sta bene.

    Reattori elettronici per lampade ad alta pressione

    Com'è la luce delle HPS? Conosco le sodio a bassa pressione, ma le HPS dovrebbero essere meno gialle. Le HPS in quel range di potenza sono roba da fattoni e sono ottimizzate per la crescita e fioritura di chissà quale pianta Hanno un CRI di Penso che a questo punto compro un reattore per la HPL.

    Riguardo quelle a induzione Il mio consiglio è quello di tenere il reattore e lo starter il condensatore di rifasamento l'hai messo? Usando due fari da W, potresti usare due lampade agli alogenuri metallici, che esistono di tutte temperature di colore, ottima resa cromatica e quelle da K hanno una bellissima luce simile a quella di un'alogena e avresti un'illuminazione di Lux su una superficie di 60mq.

    Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.

    Un ulteriore metodo per accendere la lampada è quello di sottoporla a un campo elettromagnetico ad alta frequenza, da decine di kilohertz a molti megahertz. Una volta innescata la scarica con uno dei metodi descritti, questa si propaga a valanga a tutto il gas, il quale si mantiene ionizzato indefinitamente. In condizioni di regime la tensione ai capi del tubo si mantiene a valori più bassi della tensione di rete e non è più necessario l'intervento dei circuiti accenditori.

    Reattori e Accenditori Lampade Ioduri Metallici e Scarica: Vendita Online - CampoElettrico

    L'alimentatore tradizionale è composto da un induttore o reattore e un dispositivo di innesco starter. L'utilizzo di un induttore consente di implementare due importanti funzioni:. La tensione di rete a volt non è sufficiente a innescare la scarica a freddo, per cui occorrono circuiti ausiliari che intervengano all'accensione.

    A questo scopo gli elettrodi dei tubi sono spesso costituiti da un filamento le cui estremità sono riportate su contatti elettrici esterni.

    Un dispositivo, lo starter , alimenta i filamenti con la tensione di rete per un breve tempo, provocandone il riscaldamento e quindi favorendo l'innesco della scarica. I filamenti incandescenti infatti emettono elettroni avviando la ionizzazione del gas. Lo starter è sostanzialmente un interruttore, racchiuso in una piccola ampolla contenente gas rarefatto, in cui il contatto mobile è costituito da una lamina bimetallica che si deforma riscaldandosi.

    La sequenza di accensione del tubo è la seguente:. Nel caso l'accensione non andasse a buon fine, l'accenditore ripete la procedura appena descritta. Un approccio alternativo consiste nel fornire al tubo una tensione elevata di migliaia di volt da un trasformatore.

    Si elimina la necessità di riscaldare i filamenti e si possono alimentare tubi molto lunghi. Ogni alimentatore produce una corrente di scarica, che viene dispersa attraverso il conduttore di terra. Il funzionamento di tipo induttivo degli alimentatori elettromagnetici comporta un fattore di potenza basso, che raggiunge spesso valori tra 0,3 e 0,6. È necessario, quindi, installare un condensatore di rifasamento per riportare il fattore di potenza a 0,9.

    L'alimentatore elettronico autoscillante semplifica notevolmente la gestione delle lampade fluorescenti rispetto a un alimentatore elettromagnetico.

    Grazie a una tensione di innesco interna l'impiego dello starter diviene superfluo, inoltre non è necessario alcun rifasamento , poiché il fattore di potenza è già superiore a 0, Gli apparecchi che montano un alimentatore elettronico consentono un funzionamento più economico, poiché necessitano di un assorbimento di potenza del sistema decisamente minore rispetto alle applicazioni tradizionali con alimentatori induttivi a parità di illuminazione.

    Alcuni costruttori di alimentatori forniscono il numero massimo di alimentatori collegabili in funzione del tipo di interruttore di protezione utilizzato. Molto diffuse sono anche le lampade dette fluorescenti compatte a risparmio energetico , costituite da un tubo fluorescente di piccolo diametro abbinato a un circuito elettronico di alimentazione.

    Il tutto è montato su uno zoccolo a vite simile a quello delle normali lampadine , al cui posto possono essere montate. Questo alimentatore utilizza circuiti integrati compreso un oscillatore programmabile per il controllo della lampada.

    Oh no, there's been an error

    Le lampade ad alogenuri metallici con tecnologia al quarzo costituiscono la prima generazione di lampade di questo tipo. Queste lampade funzionano con un tubo di scarica lampada ad arco realizzato in vetro di quarzo trasparente, resistente alle alte temperature e in grado di resistere alle variazioni di temperatura. Conoscenza professionale: tecnologia al quarzo e ceramica. Dati i bassi costi di investimento, le lampade al mercurio si usano spesso come sorgenti luminose, principalmente per l'illuminazione di strade e fabbriche.

    Richiedono un alimentatore ma non un accenditore.

    Le lampade al mercurio a luce miscelata, collaudate e testate, possiedono una polvere fluorescente al vanadato di ittrio, e, dato che durano di più e non richiedono alimentatore né accenditore, costituiscono l'alternativa perfetta alle lampade a incandescenza a livello di potenza elevata nelle applicazioni commerciali.

    Lampade a scarica ad alta intensità. Abilita JavaScript per utilizzare il sito in maniera completa. Avvertenze sull'utilizzo dei cookie. Paese e lingua.

    Prodotti Smart home.